Anno XI

domenica, 5 dicembre 2021 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Quanto è “verde” Lucca? I dati dello studio sull’ecosistema urbano

mercoledì, 13 ottobre 2021, 19:42

Quanto è verde la città di Lucca? Grazie alle statistiche presentate da Il Sole 24 Ore relative all’Ecosistema Urbano, è possibile rispondere a questa domanda con la dovuta precisione.

Lucca è ventunesima su scala nazionale

In generale, si può affermare che Lucca è una città abbastanza “green”, avendo ottenuto risultati lusinghieri in molte delle diverse voci considerate per l’elaborazione dello studio, per contro però ci sono sicuramente degli aspetti in cui sono auspicabili dei miglioramenti, dal momento che in altre voci la provincia lucchese si è invece collocata tra le parti più basse di queste speciali classifiche, con delle statistiche davvero impietose.

Nella classifica generale, Lucca si è collocata al ventunesimo posto tra le diverse province italiane, di conseguenza si trova tra le parti alte di questa speciale graduatoria e questo è un fattore molto positivo; come vedremo a breve, peraltro, la città può vantare anche un interessante primato nazionale.

I parametri sulla base di cui Il Sole 25 Ore ha elaborato le sue statistiche sono molteplici, includendo anche i livelli di diffusione della raccolta differenziata, l’offerta del trasporto pubblico, gli incidenti stradali, i consumi idrici domestici e molto altro ancora, ma vogliamo ora soffermarci su tutto ciò che contribuisce a rendere verde la città in modo più diretto.

Lucca prima in Italia per presenza di isole pedonali

Partiamo con il dato più florido, quello per cui Lucca è risultata essere la città italiana in assoluto più virtuosa: quello relativo alle isole pedonali.

A Lucca, infatti, si contano ben 6,7 metri quadri di isola pedonale per singolo abitante, un dato oggettivamente altissimo che colloca appunto la nostra provincia al primo posto in Italia.

Un altro parametro che risulta essere molto positivo per il territorio lucchese è quello relativo all’uso efficiente del suolo, per il quale la provincia è risultata essere al trentasettesimo posto su scala nazionale; nello specifico, relativamente a tale parametro la città di Lucca ha riscontrato un indice sintetico di 7,0.

I parametri più negativi

La situazione è meno florida per quel che riguarda la presenza di verde urbano: circa questa voce, Lucca si è collocata al settantatreesimo posto con 17,3 metri quadri per abitante, cifra che non può di certo considerarsi eccelsa.

Il discorso è analogo per la quantità di alberi: anche da questo punto di vista al provincia latita, ricoprendo l’ottantanovesimo posto, ancor peggio il solare termico e fotovoltaico, per il quale Il Sole 24 Ore ha riscontrato una produzione di energia tramite tale modalità quantificata in appena 0,1 kw per abitante.

Dando un’occhiata anche agli altri parametri presi in analisi nel report, Lucca ha conseguito degli ottimi risultati per quel che riguarda la raccolta differenziata, con un invidiabile decimo posto nazionale, bene anche la presenza di piste ciclabili, per le quali la posizione è stata la trentottesima.

Occorrono diversi miglioramenti, soprattutto a livello di verde pubblico

Il quadro, dunque, è nel suo complesso positivo, anche se assolutamente migliorabile.

Come visto, la delusione più grande è legata alla scarsità di alberi e di verde pubblico, ed è un peccato il fatto che una città che dimostra di essere piuttosto attenta alle questioni ambientali, avendo conseguito anche alcuni risultati ottimi, presenti così poco verde nei suoi spazi pubblici.

È ancor più paradossale il fatto che questo avvenga in Toscana, quella che è da sempre considerata una delle regioni più verdi d’Italia e nella quale operano dei professionisti di fama nazionale, come l’esperto di giardinaggio a Firenze Tiziano Codiferro.

Per scalare ulteriormente la classifica, e soprattutto per migliorare ulteriormente la qualità della vita, la direzione da intraprendere è senz’altro questa.


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

auditerigi

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


giovedì, 9 dicembre 2021, 09:47

Suggerimenti per la corretta alimentazione del cane

Per il benessere di un cane, il regime alimentare che viene seguito riveste un ruolo di primaria importanza. Da questo punto di vista il mercato mette a disposizione una vasta gamma di soluzioni per andare incontro alle aspettative dei padroni e assecondare ogni tipo di esigenza


giovedì, 2 dicembre 2021, 17:32

Gli studenti del Carrara lanciano un grido: "Abbiamo freddo"

I ragazzi dell'istituto tecnico commerciale spiegano in una lettera aperta le ragioni della loro protesta dettata dal fatto che i termosifoni non funzionano: "Non vogliamo apparire degli svogliati"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 2 dicembre 2021, 15:14

Napoleone Bonaparte, giuramento dell’incoronazione il 2 dicembre 1804

Oggi ricorre l’anniversario dell’incoronazione di Napoleone come imperatore, avvenuta a Parigi, 2 dicembre 1804. Nella cattedrale di Notre-Dame, davanti a 12000 invitati, Napoleone Bonaparte, assieme alla moglie Marie Josèphe Rose Tascher de La Pagerie, conosciuta comunemente come Joséphine di Beauharnais, fu consacrato, alla presenza del papa Pio VII Chiaramonti, imperatore...


giovedì, 2 dicembre 2021, 12:32

“A scuola di ‘no alla violenza’ non solo il 25 novembre”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento della presidente della commissione provinciale pari opportunità della provincia di Lucca, Paola Mazzoni, con uno scritto di uno studente del Giorgi


mercoledì, 1 dicembre 2021, 20:32

"Grazie professor Morelli a lei e a tutto il personale della clinica di San Rossore"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di ringraziamento inviataci per manifestare il profondo senso di gratitudine all'indirizzo del professor Girolamo Morelli per le cure e l'assistenza ricevute


mercoledì, 1 dicembre 2021, 13:49

Due poesie sul "massacro di S. Concordio"

Non trovo più le modalità espressive tradizionali per esprimere la vergogna, la rabbia, il senso di impotenza e di frustrazione e di umiliazione per le colate di cemento che in questi anni si sono abbattute sul quartiere di S. Concordio a Lucca. Così sono nate queste due poesie