Anno 7°

sabato, 6 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

Jasmine Paolini e Jessica Pieri convocate in Fed Cup

giovedì, 12 aprile 2018, 11:33

di michele masotti

In vista del play-off per la promozione nel World Group della Federation Cup, in programma a Genova sabato 21 e domenica 22 aprile, sono arrivate le convocazioni del capitano dell’Italia Tathiana Garbin che ha inserito nella lista delle quattro azzurre anche Jasmine Paolini e Jessica Pieri, tenniste originarie di Bagni di Lucca e che difendono i colori del Tc Lucca Vicopelago. Se la Paolini è oramai entrata stabilmente nel gruppo azzurro, che comprende anche la veterana Sara Errani e la giovane Deborah Chiesa, per la maggiore delle sorelle Pieri si tratta della seconda convocazione dopo quello di 12 mesi contro la Slovacchi e arrivata, per giunta,  in una sfida così importante contro il Belgio. Il capitano delle avversarie Ivo Van Aken, fresco di nomina, ha scelto di affidarsi a Elise Mertens, Alison Van Uytinack, Kirsten Flipkens e Ysalin Bonaventure. L’Italia, sulla carta, parte sfavorita ma chissà che le azzurre non possano sovvertire il pronostico proprio come avvenuto nel turno precedente contro la Spagna.

Per Jessica Pieri la convocazione arriva in una settimana che le regalerà, salvo exploit delle tenniste che la seguono, il suo nuovo best ranking di numero 213 WTA per effetto dei 12 punti conquistati nelle qualificazioni del torneo di Lugano. Settimana che anche Jasmine Paolini non dimenticherà tanto facilmente; l’atleta classe 1996 ha vinto la sua prima partita in un tabellone principale di un torneo WTA, con montepremi da 250.000 $, sulla terra rossa di Bogotà. Al primo turno la Paolini si è imposta con facilità sulla qualificata australiana Cabrera e stasera alle ore 20.00 italiane se la vedrà contro la wild card colombiana Arango. Un ulteriore successo proietterebbe Jasmine Paolini sempre più vicina alla sua migliore classifica che, lo ricordiamo, è stata la posizione 130 del ranking mondiale.

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

esedra

toscano

auditerigi

il casone


Altri articoli in Sport


sabato, 6 giugno 2020, 16:50

Porcari Volley, il d.t. Marco Fabbri: "Proteggiamo e sviluppiamo il nostro progetto giovanile"

Quello fra il direttore tecnico Marco Fabbri ed il Porcari è un matrimonio che procede a gonfie vele, grazie al monitoraggio del progetto educativo sulle giovani pallavoliste che il direttore tecnico condivide da tre anni con il presidente Roy Tocchini


venerdì, 5 giugno 2020, 09:25

Arianna De Cicco lascia il volley dopo anni di amore e successi con Nottolini e Pantera

Questa volta è ufficiale e la sua decisione l'ha resa nota a La Gazzetta di Lucca: Arianna De Cicco ha dato l'addio al volley. Alla base i troppi problemi fisici che hanno rallentato la recente carriera della giocatrice centrale


prenota_spazio


venerdì, 5 giugno 2020, 09:25

Basket Le Mura Lucca, dal Panathinaikos arriva Jewel Tunstull

Incastonando tassello su tassello il roster versione 2020-2021 della Gesam Gas e Luce Lucca sta assumendo sempre di più i contorni definitivi


mercoledì, 3 giugno 2020, 08:27

Dopo Renieri anche Salvestrini e Migliorini lasciano Capannori. La Bionatura riparte dalla B2

La Nottolini, che a giorni potrebbe avere la riconferma dello sponsor principale Bionatura, anche se il suo titolare Pietro Riccomini al momento non ha ancora messo nero su bianco, scende di categoria per continuare a sposare un progetto ambizioso che però riparte da una categoria inferiore


lunedì, 1 giugno 2020, 16:08

Libertas: un mix di esperienza e gioventù per crescere divertendosi

In attesa che venga diramato il protocollo per come far ripartire anche il volley, i dirigenti della Libertas Ponte a Moriano stanno valutando tutte le priorità ad iniziare dal campionato che verrà affrontato nella prossima stagione


lunedì, 1 giugno 2020, 12:08

L'A.S.D. Montecarlo parte con il nuovo settore giovanile

Varato il progetto per riorganizzare la scuola calcio per i ragazzi dal 2003 al 2015, un settore che mancava da ben quindici anni. Tutta l'attività avrà la supervisione del Genoa cfc Club, con il cui settore tecnico è stato formalizzato un accordo di collaborazione per la crescita tecnica dei ragazzi