Anno XI

mercoledì, 20 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

Margherita Giani completa il roster titolare della Bionatura Nottolini

giovedì, 11 luglio 2019, 21:48

di Valter Nieri

Ama tuffarsi nel mare limpido di Sestri Levante e schiacciare a rete con potenza. E' una ragazza senza fronzoli per la testa che ama la pallavolo e cerca sempre di migliorarsi. E' Margherita Giani la centrale che indosserà da ottobre la maglia bianconera della Bionatura Nottolini.

Il contratto è stato stipulato ieri tra lei stessa (proprietaria del cartellino) e la società di Paolo Gradi. Una trattativa veloce, perché la ragazza non è assistita da un procuratore la cui categoria ha preso possesso anche del volleymercato in maniera spesso intrigante tanto da infierire colpi bassi alle società.

Ancora in età adolescenziale, compie 18 anni fra una settimana, Margherita ha evidenziato buoni tempi di gioco nel Chieri, disputando l'ultima stagione da titolare in B2 e nell'Under 18, vincendo il campionato interprovinciale di Torino ed arrivando alle Finali nazionali. E' stata in qualche occasione portata in panchina anche nella prima squadra di A1 da coach Marco Sinibaldi, subentrato a metà stagione a Luca Secchi, dopo una partenza di campionato disastrosa.

Alta 1,82, è molto duttile, ha un buon salto in estensione e un buon ritmo esecutivo. "Cerco sempre - dice la neo bianconera - di migliorare le mie prestazioni e sono giunta a Capannori per imparare ad essere più incisiva. Non conosco la squadra perché ho sempre giocato nei gironi del Nord, ma ho sentito parlare della Nottolini e del suo allenatore. Mi piace il loro programma che punta alle zone alte della classifica con una struttura societaria efficiente. Non vedo l'ora di socializzare con le mie nuove compagne che fanno del gruppo il loro punto di forza".

Abita a Tavarone, piccola frazione del comune di Maissana in provincia di La Spezia. Ha fatto la trafila giovanile con Orago di Varese prima di passare nel 2017-18 alla Normac di Genova in B2 e successivamente al Chieri. Amante della natura e dell'energia che le trasmette anche a livello sportivo, si rende utile alla famiglia che gestisce un agriturismo a Sestri Levante. A scuola è stata promossa in quinta al liceo scientifico delle scienze applicate e proseguirà gli studi al Polo Fermi Giorgi di Lucca dove verrà ad abitare nella casa messa a disposizione dalla società, condividendo gli spazi assieme alle nuove compagne Migliorini, Bresciani e Salvestrini.

"Sono passata da Lucca assieme a mio padre soltanto per un mordi e fuggi. Non vedo l'ora di ritagliarmi un po' di tempo per visitarla tutta perché ho intuito che è una città meravigliosa". Con Margherita Giani dovrebbe essere chiusa la campagna acquisti bianconera.

"Forse prenderemo un secondo opposto - dice il team manager Valentina Maltagliati - ma il resto della squadra è fatta. Con la banda Lara Salvestrini e la centrale Giani abbiamo dato il via ad un progetto futuribile, ringiovanendo l'organico e pronto a recitare un ruolo di primo piano nel prossimo campionato di B1. Giada Boriassi? Non l'abbiamo potuta ingaggiare perché lei ha dato priorità al lavoro e non è detto nemmeno che torni a giocare a Soverato in A2. Con Margherita abbiamo completato il reparto delle centrali che comprende le conferme di Arianna Magnelli, Erika Mutti e la promozione in prima squadra di Francesca Mazzuola".

Soddisfatto anche il presidente Paolo Gradi, ma le due annunciate top player se sono queste, sembrano molto giovani, vero presidente?

"Meglio - risponde Gradi - vorrà dire che sia la Salvestrini, sia la Giani cresceranno di pari passo con i nostri successi. Il nostro obiettivo rimane di puntare ai play-off e credo di avere la squadra competitiva per farlo".

Ed ora è compito di Sandro Becheroni, l'Alex Fergusson della Nottolini, alla sua sedicesima stagione in bianconero, amalgamare un mix di gioventù e di esperienza che gli garantirà varie alternative in modo da far rifiatare la squadra con atlete di pari livello.

Da sottolineare un ritardo di tempi nella ristrutturazione del Palapiaggia. "Sono rammaricato - chiude il presidente Gradi - del ritardo dei lavori di ristrutturazione del tetto, dopo che il sindaco Menesini ci aveva garantito che sarebbero stati eseguiti nel mese di giugno. Il Comune ha stanziato 62 mila euro predisponendo il relativo progetto esecutivo. Non vorrei iniziasse il campionato e con questo le prime piogge rischiando la sconfitta a tavolino per impraticabilità del parquet."


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

lamm

auditerigi

toscano

il casone


Altri articoli in Sport


martedì, 19 gennaio 2021, 08:27

Prove tecniche di campionato: stasera è di nuovo Nottolini-Castelfranco

Le misure anti covid hanno modificato anche il linguaggio vollistico. Quelle che fino a poco tempo fa venivano chiamate amichevoli oggi sono definite allenamenti congiunti. E' con questo nuovo termine che stasera si riaccendono le luci al Palapiaggia alle 20,30 per il derby Lucca-Pisa tra Nottolini e FGL Pallavolo Castelfranco


lunedì, 18 gennaio 2021, 10:41

La Virtus Lucca comincia con il botto

Se il buon giorno si vede dal mattino, sarà davvero una bella stagione per la Virtus Lucca. Il weekend appena trascorso ha sancito l’inizio della stagione agonistica indoor nazionale e i colori biancocelesti sono stati protagonisti in tutta Italia, nelle varie manifestazioni organizzate in giro per lo “Stivale”


prenota_spazio


domenica, 17 gennaio 2021, 22:00

Gesam Gas e Luce Lucca, sfatato il tabù Palatagliate: superata Costa Masnaga

Dopo dieci giornate il Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca riassapora il dolce sapore dei due punti superando in un freddo PalaTagliate il Limonta Costa Masnaga, la principale rivelazione di questa Techfind Serie A1


domenica, 17 gennaio 2021, 19:37

Il lucchese Paolo Azzi è candidato alla presidenza della Federazione Italiana Scherma

L'attuale vicepresidente vicario della FIS si propone di condurre la Federazione più medagliata d'Italia alle Olimpiadi dai Giochi di Tokyo della prossima estate a quelli di Parigi 2024


domenica, 17 gennaio 2021, 18:58

Basket serie A1, niente docce al Palasport: dov'è finito l'assessore Ragghianti?

Clamoroso: le partite di serie A1 del campionato di basket femminile non prevedono le docce nel dopo gara. Gli spogliatoi del Palatagliate, infatti, sono al gelo e non c'è acqua calda


domenica, 17 gennaio 2021, 11:41

Manuel Senni rinnova le sue ambizioni con Amore&Vita Fanini

Nato a Cesena 29 anni fa, all'età di sette anni sbocciò la sua passione ciclistica dopo che suo padre Loris correva da dilettante nella Rinascita, la stessa squadra di Marco Pantani. Emerse con il Team Colpack a suon di successi con qualità e potenzialità che meritavano di essere sfruttate