Anno 7°

giovedì, 9 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

Per Marco Ferri la sua migliore stagione a 40 anni: "In sella alla bici mi sento sempre giovane"

sabato, 9 novembre 2019, 16:44

di Valter Nieri

Anche nel ciclismo amatoriale, come in quello professionistico, è risaputo che la competizione è altrettanto sentita, pur non essendovi stipendi da far gonfiare le tasche ai protagonisti. Dopo un anno intenso di gare necessita di staccare la spina per ricaricare le energie ed essere di nuovo pronti per nuovi appuntamenti al giro di boa.

Per tanti cicloamatori come Marco Ferri (atleta di punta del Ciclo Team San Ginese per le gare in linea) è periodo di pausa che si concede meritatamente dopo aver disputato la sua migliore stagione da quando impunta i pedali, ritagliandosi i suoi momenti di gloria, sgomitando nel trovare il tempo di allenarsi nonostante lo stress lavorativo.

Un periodo di pausa che gli serve per una integrazione mirata al recupero muscolare e tendineo. "Si, mi ritengo veramente soddisfatto - dice - di aver contribuito ad arricchire il bilancio del Ciclo Team San Ginese, la mia squadra, magistralmente presieduta da Claudio Andolfi, un presidente che non fa mai mancare il suo sostegno alla squadra e che spesso ci segue in corsa, ascoltando i nostri problemi e sollecitandoci a superare le crisi del momento. Un presidente appassionato di ciclismo che segue con professionalità e competenza, due armi che lo hanno sempre contraddistinto".

Ferri conduce una vita positiva e sportiva. A 40 anni è soddisfatto della sua famiglia, ha due figli: Federico di 12 anni che gioca a calcio nella Pistoiese ed uno, Tommaso, acquisito perché figlio della sua compagna e corre in bicicletta. Ha 14 anni ed è campione provinciale di Pistoia nella categoria esordienti e dal prossimo anno passa allievo con la Giusfredi.

Marco Ferri abita a Marlia ed è titolare di "Mondo Snack" azienda di distribuzione bevande e snack. Corre da una decina di anni dopo aver attaccato al chiodo le scarpette di calciatore per un brutto infortunio.

"Non potevo più giocare - risponde il cicloamatore - perché in una partita mi ruppi, in un contrasto molto duro, tibia, perone e legamenti. Carriera finita. Sono stato sei mesi fermo e persi l'intera stagione agonistica. Il ciclismo è stata la mia medicina. Pedalavo e facevo leva sulle forze personali senza il pericolo di scontrarmi con gli avversari. Poi il movimento fisico della pedalata toglie gravità e quindi il carico dell'articolazione del ginocchio. I primi quattro anni li ho corsi con la Fanini e successivamente fino ad ora con il Ciclo Team San Ginese".

In questa stagione la tua esplosione?

"Non l'avrei detto ed invece è successo. Ho vinto tre corse nella mia categoria M3: il 30 marzo a Spianate nel 24.o Giro dei 4 Comuni organizzato da Campigli, il 24 agosto a Mologno e il 29 agosto ho vinto di categoria la 5.a tappa al Giro della Lunigiana. Fra mezzo tanti piazzamenti come il terzo posto nel giro delle terre Medicee, il 2.o posto nel circuito di Larciano e tanti altri. Una stagione per me costantemente nel podio a livello di categoria. Nei primi anni mi dedicavo alle Gran Fondo, ma erano troppo impegnative nella preparazione e quindi ho preferito dedicarmi alle corse in linea".

A livello di squadra sono molte le partecipazioni e i successi ottenuti dalla tua squadra anche nelle Gran Fondo e Medio Fondo. Quest'anno che risultato avete ottenuto?

"Ci sono in squadra diversi specialisti come Daniele Pretini, primo di categoria e dodicesimo assoluto nella 25.a Davide Cassani del 17 marzo; una gara durissima con 1474 metri di dislivello. Lo stesso Pretini ad aprile è giunto quinto assoluto su oltre mille partecipanti e primo di categoria, nella GF Pomarance. Un percorso suggestivo che si snodava sulle colline della Geotermia nel cuore della Toscana, arricchito dalla complicità del 2 volte campione del mondo Paolo Bettini. Altro protagonista di stagione è stato Giuseppe Ceragioli, settimo assoluto e primo di categoria nella 13.a Marcialonga Craft con partenza ed arrivo a Pedrazzo."

Obiettivi per il 2020?

"Mi limiterò ancora a correre nei circuiti che ripeto sono molto meno impegnativi delle Gran Fondo, sperando di rivincere a Mologno ed ottenere un numero maggiore di successi in generale. Da febbraio avrà inizio la mia nuova stagione, ancora con i colori del Ciclo Team San Ginese, un gruppo ed una società con i quali mi trovo benissimo. Per me il ciclismo è un dopo lavoro che mi aiuta a ritrovare il buon umore e sento il mio corpo che ne trae benefici. Perché pedalare aiuta a rilassare i muscoli e ad aumentare energie mentali."

Una grande forza di volontà ed un vero amore per la bicicletta. Non male per un quarantenne che si mantiene giovane pedalando...


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

esedra

toscano

auditerigi

il casone


Altri articoli in Sport


mercoledì, 8 luglio 2020, 14:55

Nuove affiliate per la famiglia Tau Calcio: siglato l'accordo con il Vada 1963 e con l'Audace Legnaia

La famiglia del Tau Calcio si allarga ancora e accoglie due nuove società affiliate nell'ambito del progetto Youth Tau Project: la società livornese Vada 1963 e quella fiorentina Audace Legnaia. Entrambe vanno così ad aggiungersi al Folgore Segromigno e al progetto di collaborazione sviluppato con la Hitachi Scuola Calcio di...


mercoledì, 8 luglio 2020, 14:38

L'A.S.D. Montecarlo ha presentato il programma 'giovanili'

Sabato, al Centro Sportivo di Montecarlo "Althen des paludes" (Via di Montecarlo) il sodalizio ha presentato alle famiglie il proprio progetto riguardante il settore giovanile, che viene riorganizzato dopo 15 anni


prenota_spazio


martedì, 7 luglio 2020, 16:58

55^ Coppa Città di Lucca - 3^ Coppa Ville Lucchesi: il percorso ricavato dalla tradizione

Domani, mercoledì 8 luglio, ultimo giorno di iscrizioni aperte per la 55^ Coppa Città di Lucca e 3^ Coppa Ville lucchesi, doppio appuntamento rallistico previsto per sabato 18 luglio, terzo evento delle corse su strada a livello nazionale, dopo la ripresa dell'attività post emergenza epidemiologica


martedì, 7 luglio 2020, 11:28

I bowlers lucchesi in evidenza ai regionali di categoria

Da alcuni giorni è in pieno svolgimento l'attività del bowling agonistico, la federazione infatti ha emanato un nuovo calendario che porta gli atleti sulle piste osservando tutte le normative per l'emergenza covid 19


martedì, 7 luglio 2020, 09:42

Vittorio Bini confermato alla presidenza del CRA Toscana

Il comitato nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri ha deliberato la nomina dei presidenti dei comitati regionali arbitri per la stagione sportiva 2020/2021, confermando il lucchese Vittorio Bini nel suo ruolo di presidente del Comitato Regionale Arbitri Toscana


lunedì, 6 luglio 2020, 16:38

Christopher Lucchesi soddisfatto del test "Casentino"

Il giovane lucchese, partito in gara a Bibbiena (Arezzo) con il solo obiettivo di smaltire il lungo periodo di stop e di svolgere un test in vista dell'avvio tricolore di Roma tra tre settimane, è rimasto appagato delle indicazioni ricevute