Anno 7°

giovedì, 13 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

La Fiorentina compie il miracolo: batte 2 a 1 l’Atalanta e vola ai quarti di finale di Coppa Italia

mercoledì, 15 gennaio 2020, 17:31

di marco materassi

2 - 1

Fiorentina: Terracciano, Milenkovic, Ceccherini, Pezzella, Lirola, Dalbert, Pulgar, Benassi, Castrovilli, Cutrone (Caceres), Vlahovic (Chiesa). All. Iachjni
Atalanta: Gollini, Djimsiti, Caldara (Palomino), Masiello (Gomez), De Roon, Freuler (Ilici), Pasalic, Malinovskyi, Muriel. All. Gasperini

Arbitro: Manganiello di Pinerolo. Assistenti: Preti e  Vecchi

Reti: 12’ pt. Cutrone (F), 22’ st. Ilicic ((A), 38’ Lirola

Note: espulso Pezzella per doppia ammonizione

"Firenze stasera sei bella" diceva una vecchia canzone e per i tifosi viola questo pomeriggio è gioia assoluta: con un partita sorprendente la Fiorentina vince e approda ai quarti di finale di Coppa Italia.

In un pomeriggio dal cielo plumbeo, in uno stadio che nonostante l’infelice orario presenta un discreto colpo d’occhio, circa 15.000 le presenze, Fiorentina e Atalanta si giocano il passaggio del turno. Diversi ovviamente gli stati d’animo, da una parte la squadra di Gasperini che sta vivendo un momento magico, di forma e di gioco, dall’altra la Fiorentina che reduce dalla sofferta vittoria di domenica scorsa sta cercando di riguadagnare quelle posizioni di classifica che la vigilia di campionato le assegnava.

Partita che si gioca subito su buoni ritmi con entrambe le squadre che cercano appena in possesso di palla la profondità. Fiorentina che almeno in queste prime battute mantiene l’iniziativa e al 12’ va in vantaggio: azione sulla sinistra con Castrovilli che serve Dalbert, sul cross del francese bravo Cutrone a mettere in rete. Viola in vantaggio. Insiste la Fiorentina e in due minuti costringe Gollini a due affannose respinte sfiorando il raddoppio. L’ Atalanta alza il baricentro e costringe i viola a giocare prevalentemente nella propria metà campo.
Fiorentina che al momento tiene bene. Atalanta che adesso spinge con tutti i suoi elementi con  i viola che adesso faticano ad uscire dalla propria area. Al 29’ nero azzurri vicini al pareggio, il colpo di testa di Pasalic colpisce la traversa, sulla respinta Fiorentina si rifugia in angolo. Partita accesa e vibrante, con i viola che in contropiede vanno vicini al gol del due a zero, ma Vlahovic tutto solo ben servito da Benassi viene fermato da un perfetto recupero di Hateboer. Insiste l’Atalanta con la sua manovra avvolgente a favorire gli inserimenti degli esterni, ma Pezzella e c. pur con qualche affanno riescono a tenere il pallone lontano dall’area di rigore. Due i minuti di recupero e nel primo di questi l’Atalanta usufruisce di una punizione dal limite in ottima posizione, il tiro di Malinovskji si infrange sulla barriera, squadre a riposo con la Fiorentina avanti per uno a zero.

Ripresa che si apre con l’Atalanta che effettua la sua prima sostituzione: esce Freuler entra l’ex Ilicic, che si conquista subito una punizione, il tiro dello sloveno supera la traversa e si perde sul fondo. Atalanta che fin da subito cerca di costringere la viola ad arretrare, Fiorentina che appena può riparte. Al 5’ e’ la squadra di casa ad avere una punizione dal limite, la conclusione di Vlahovic non inquadra la porta. Seconda sostituzione per Gasperini all’undicesimo: esce Masiello entra il Papu Gomez, Atalanta adesso a trazione anteriore. Un minuto e Pasalic si presenta davanti a Terracciano, bravissimo il portiere viola a chiudergli lo specchio della porta salvando il risultato. Atalanta che ha cambiato passo, fatica adesso la Fiorentina a ripartire. Al 15’ grande occasione  per l’Atalanta ma Gossens servito da Muriel vede il suo violento tiro respinto dal palo, Fiorentina adesso in difficoltà. Passano due minuti e su una iniziativa di Gomez è bravo Dalbert a sbrogliare una pericolosa situazione. Al 22’ arriva il pari, ennesima azione di Gomez, sul cross dell’argentino è Ilicic che da pochi passi non sbaglia.
Al 25’ l’episodio che può segnare la svolta della partita, Pezzella già ammonito si lascia cadere in area, per Manganiello è simulazione, doppio giallo ed espulsione. Fiorentina in dieci, adesso si fa veramente dura. Iachini corre ai ripari, esce Cutrone dentro Caceres. Atalanta che adesso con l’uomo in più cerca ovviamente di trovare il gol del vantaggio. Al 29’ splendida azione in contropiede di Vlahovic che si fa tutto il campo palla al piede, al momento del tiro viene però fermato. Partita che si è accesa, diversi adesso  i falli e gli scontri, ammonito per proteste anche Iachini. Al 38’ esplode il Franchi: Lirola servito splendidamente da Pulgar entra in area e in diagonale batte Gollini. Fiorentina di nuovo in vantaggio. Atalanta che prova a riportarsi in avanti Fiorentina che si difende, saranno tre i minuti di recupero. Brivido al 93’ ma il tiro di Malinovskji si spenge a lato di un soffio e su questo tiro finiscono anche le speranze dell’Atalanta, e’ la Fiorentina a vincere e a regalarsi i quarti di finale dove incontrerà l’Inter.

Una Fiorentina commovente, finalmente libera di testa, gioca da pari a pari con la fortissima Atalanta e si regala uno di quei pomeriggi che solo il calcio può dare, contro ogni pronostico, contro ogni logica, ma con tanto cuore e con merito vince, stasera il cielo di Firenze non è grigio, ma è tinto di viola.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

esedra

toscano

auditerigi

il casone


Altri articoli in Sport


giovedì, 13 agosto 2020, 08:25

Giorgio Vannucci e gli anni indimenticabili legati a Francesco Moser e Ivano Fanini

Giorgio Vannucci, 90 anni, rappresenta con brillantezza demografica la longevità fisica e mentale di un uomo al quale non pesa l'età nemmeno nella lucentezza di ricordare esperienze di vita trascorse da direttore sportivo sull'ammiraglia


mercoledì, 12 agosto 2020, 20:36

Amore&Vita Prodir fiera di Marco Tizza in azzurro al giro dell'Emilia

Ivano Fanini: "Convocazione meritata, Marco saprà valorizzare al meglio questa maglia"


prenota_spazio


mercoledì, 12 agosto 2020, 19:55

Michele Fanini: un'opera 'anonima' lo ricorderà per sempre

Che il cuore di Michele Fanini fosse grande si sapeva, che fosse immenso si è scoperto in questi giorni. E la dimostrazione è arrivata da un gruppo di suoi amici, forse ex campioni del ciclismo, forse gli stessi che Michele aveva sempre seguito con grande professionalità e affetto


mercoledì, 12 agosto 2020, 19:34

Il Ct Lucca Vicopelago si laurea campione d’Italia: Tc Prato schiantato 3-0

Dopo la straordinaria impresa centrata tre anni fa dal Basket Le Mura, Lucca torna a salire sul tetto d’Italia. Il merito è del Ct Lucca Vicopelago, vincitore della serie A1 femminile edizione 2020 per effetto del rotondo 3-0 inflitto alle campionesse d’Italia in carica di Prato


domenica, 9 agosto 2020, 13:31

Gli schermitori lucchesi in stage a Chianciano

Si è ripresa l'attività schermistica in casa Puliti. Il calendario degi avvenimenti ha avuto grosse modifiche di data dopo l'interruzione per il Covid-19 in vista dell'attività agonistica il cui inizio, d'altra parte, è ancora da decidere


sabato, 8 agosto 2020, 13:33

Pro Cycling Team: pista di... bronzo

Bel podio per la "Pro Cycling Team Fanini" in una gara internazionale su pista. A conquistare la medaglia di bronzo è stata la giovanissima Ylenia Fiscarelli, appena 18enne, pugliese di nascita ma residente nelle Marche