Anno 7°

lunedì, 28 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

Targa Florio amara per Rudy Michelini: brusco stop nella corsa al titolo "Asfalto"

mercoledì, 16 settembre 2020, 15:42

Una dinamica non ancora chiarita, verificatasi sui chilometri della prima prova speciale della Targa Florio: questa la variabile costata il ritiro a Rudy Michelini nel quarto appuntamento di Campionato Italiano Rally, particolare che ha bruscamente interrotto la partecipazione in quella che rappresentava una valida occasione per cementare la prima posizione nella classifica riservata agli "asfaltisti" ed il terzo posto nella classifica assoluta tricolore.

Al volante della Volkswagen Polo R5 messa a disposizione dal team P.A. Racing, Rudy Michelini ed il copilota Michele Perna si erano resi protagonisti di un'uscita di strada nei 2,95 chilometri della "Collesano" previsti dallo shakedown, con la vettura compromessa a seguito dell'urto che ha interessato sia la parte anteriore che posteriore. Una problematica risolta a tempo record dai tecnici del team, artefici di un risultato che ha permesso al portacolori della scuderia Movisport di presentarsi alla fotocellula di avvio della prima prova speciale, contesto che ha decretato la definitiva resa del pilota lucchese.

Una sfortunata parentesi che - tuttavia - non ha compromesso le ambizioni di risalita di Michelini che, attualmente, si vede costretto a cedere la leadership "asfalto", distante quattro punti, mantenendo invariate aspettative da podio nella "generale", cornice che lo vede adesso in quarta posizione.

"Confidavamo in una pronta risposta su queste strade - il commento di Rudy Michelini - dopo un Rally Il Ciocco che ci ha visto rallentare la corsa. Tengo a ringraziare tutto il team per gli sforzi che ci hanno permesso di prendere parte alla gara dopo l'uscita di strada dello shakedown. In particolare tengo a sottolineare la celerità del reparto carrozzeria, che ha lavorato in tempi stretti per garantirci la partenza. Il dispiacere è enorme, siamo consapevoli di aver gettato al vento una grande occasione ma anche di poter guardare alla fase decisiva della stagione con immutate aspettative".


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

toscano

auditerigi

il casone


Altri articoli in Sport


lunedì, 28 settembre 2020, 13:05

Il Cuneo Granda è sempre più... Signorile

Esordio vincente fra le mura amiche del Cuneo Granda che al Pala Ubi Banca si sbarazza anche della Saugella Monza, rimanendo a punteggio pieno in testa alla classifica a pari merito con Conegliano ed il sorprendente Trentino


lunedì, 28 settembre 2020, 09:38

Storico successo del Bisonte a Brescia, ottima difesa di Maila Venturi anche al Palageorge

Il Bisonte Firenze espugna per la prima volta il Palageorge di Montichiari, riscattandosi dopo la sconfitta interna contro Cuneo della settimana scorsa


prenota_spazio


sabato, 26 settembre 2020, 19:16

Supercoppa, Gesam si arrende in semifinale alla Reyer Venezia

Le lagunari si sono imposte per 88-51 contro un Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca che, oltre alle indubbie qualità tecniche e fisiche delle blasonate rivali, ha pagato una comprensibile dose di stanchezza a ventiquattro ore di distanza dal combattuto quarto di finale


sabato, 26 settembre 2020, 12:03

Mondiali di Imola: Luksevics presente per onorare la sua nazione ed i colori di A&V | Prodir

C'era molta preoccupazione in vista dei Campionati del Mondo su strada per il campione lettone Viesturs Luksevics, investito in allenamento una settimana fa a poche ore dal Giro dell'Appennino


sabato, 26 settembre 2020, 10:29

Il Basketball Club Lucca vince nello scrimmage contro il Cus Pisa

Fondamenta, piano terra e primo piano, questa in sostanza la metafora che ha usato coach Tonfoni per descrivere la prima prova sul campo di un roster costruito a tempo di record e con un età media molto bassa


sabato, 26 settembre 2020, 09:03

Gli 80 anni di Franco Bitossi premiati da Ivano Fanini: due toscani entrati nella storia del ciclismo

Personaggi del ciclismo che si incontrano ed improvvisano un pranzo assieme per ricordare aneddoti curiosità e trionfi in occasione degli 80 anni compiuti da Franco Bitossi, uno fra i ciclisti più vittoriosi di sempre con quei 171 successi da professionista conquistati dal 1961 al 1978 che ne hanno fatto anche...