Anno XI

lunedì, 20 settembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

Andrea Lanfri: il coraggio di vivere senza limiti

sabato, 17 aprile 2021, 08:54

Quante volte nella vita capitano degli ostacoli sulla nostra strada, barriere che incontriamo sui sentieri del vivere e che ci appaiono come muri invalicabili? Continuamente! La reazione, spesso, dopo averci sbattuto forte e ripetutamente, è quella di arrendersi, con la convinzione che ogni nuovo tentativo sarà l’ennesimo fallimentare.

Anche Andrea Lanfri, alle soglie dei 30 anni, circa 6 anni fa, ha incontrato un ostacolo di nome “meningite fulminante”, senza preavviso, senza nessuna avvisaglia, la sera prima stava mangiando il sushi con gli amici, il giorno dopo è arrivata la febbre alta e poi il coma.

Eh no, la vita non ti avvisa, oggi hai tutto, domani il mondo ti crolla addosso, come un temporale improvviso in un giorno di sole. A quel coma è seguita la perdita totale degli arti inferiori e parziale degli arti superiori, dolore, sofferenza, riabilitazione, accettazione, un’esistenza da ricominciare da capo.

E Andrea, anziché arrendersi, ha deciso di ripartire dallo sport, dimostrando che quelli che noi chiamiamo “ostacoli” sono ciottoli se paragonati ai massi insormontabili da lui superati.

Non aveva più le gambe? Beh, allora era il momento di correre, più veloce e meglio di prima perché, come ribadito da lui davanti agli studenti delle classi quarte dell’Istituto professionale “Giorgi” di Saltocchio, la sua caparbietà dopo la malattia e la sua nuova condizione si è addirittura amplificata.

Prima l’atletica, ora la montagna, il progetto “From 0 to 0”, il prossimo 24 aprile, 37 km in bici da Marina di Pisa al Monte Serra e poi altri 35 km di corsa, il sogno immenso di scalare l’Everest. Per Andrea Lanfri i limiti non esistono, sono solo nella testa di chi vuole vederli.

Ed oggi questo grande atleta e uomo, davanti ai giovani studenti accorsi ad ascoltarlo, attenti, partecipi, e curiosi, ha impartito l’ennesima grande lezione: se non si può più camminare, si può sempre “imparare a volare”!

Beniamina Callipari


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

lamm

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone


Altri articoli in Sport


aics


domenica, 19 settembre 2021, 17:31

Basketball Club Lucca, Matteo Benigni traccia il bilancio e la strada da seguire

Di progetti per riportare in alto in nome di Lucca nella pallacanestro maschile ce ne sono tanti e l’entusiasmo traspare dalle parole del numero del club


domenica, 19 settembre 2021, 17:25

Alessandro e Irene volano a Rotterdam per i campionati del mondo di danza sportiva Under 21

Alessandro e Irene dopo la conquista della medaglia di bronzo ai campionati italiani assoluti 2021, hanno di nuovo ottenuto la convocazione nella nazionale danza sportiva categoria Under 21


prenota_spazio


domenica, 19 settembre 2021, 13:06

Lucca Chess Fest, 115 campioni da tutta Italia si sono riuniti a Lucca

Grande successo a Lucca per la seconda edizione "Lucca Chess Festival". Grazie all'organizzazione e all'impegno dei soci del Circolo Scacchistico Lucchese, il Foro Boario, già luogo d'eccellenza di ritrovo e comunità dei giovani della città, ha ospitato il torneo di scacchi che richiamato a Lucca ben 115 scacchisti provenienti da...


sabato, 18 settembre 2021, 21:37

Gesam cede alla Virtus Bologna in precampionato

Nel secondo test del proprio precampionato il Basket Le Mura Lucca viene superato per 72-49 dalle padrone di casa della Virtus Segafredo Bologna in una partita cha ha visto affrontarsi due squadre incomplete


sabato, 18 settembre 2021, 14:07

Lo spettacolo della natura in onda con il trail running di Melania Hristache

Da quando nel 2004 la rumena Melania Hristache è approdata a Lucca, scegliendo la nostra città per lavorare (lo fa presso un salone di parrucchiera ndr) e per vivere con la sua stupenda famiglia, è sempre riuscita a coltivare la sua grande passione sportiva


venerdì, 17 settembre 2021, 18:22

Basketball Club Lucca 'promossa' nel test di Altopascio

Ennesima amichevole per il Basketball Club Lucca: è un "tour de force" bello tosto, quello a cui coach Tonfoni sta sottoponendo la sua squadra