Anno 7°

giovedì, 22 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Una Gardaland primitiva: 45 giostre e zero elettricità

lunedì, 22 giugno 2015, 15:38

Quando si pensa ad un luna park la prima cosa che viene in mente è una: luci, tante luci. E soprattutto tanta elettricità. A questo binomio, apparentemente inscindibile, c'è chi da anni ha saputo rinunciare con virtuoso sprezzo del pericolo e grandissimo spirito di inventiva.

E' la storia, ad esempio, di Bruno Ferrin che ha trasformato il terreno della sua "Osteria Ai Pioppi", in una Gardaland primitiva, un parco divertimenti a zero elettricità, immerso nel verde di faggi, castagni, betulle, platani e olmi, sulle colline tra Nervesa della Battaglia e Santa Croce, in provincia di Treviso. Un'oasi del divertimento in mezzo ai boschi trevigiani del Montello che richiama ogni anno ben 50mila visitatori, inserita dal quotidiano inglese Guardian tra le dieci attrazioni più bizzarre e fatte a mano del mondo. La bolletta dell'Enel, qui, si limita a 90 euro l'anno e tutte le 45 giostre del luna park "Ai Pioppi", come ormai viene chiamato, sono azionate dalla forza motrice di chi ci sale sopra. Per la gioia di piccoli e grandi, una distesa di altalene, tappeti elastici, girotondi, percorsi di guerra, liane, scivoli - il più grande misura 60 metri, è alto 30 e ha tre piste - ma anche altre bizzarrie meno convenzionali come il giro della morte in bici, la maxi centrifuga, il mega cilindro, - tipo quello dei criceti - la discesa sulla carrucola, la teleferica, la ruota ispirata all'uomo vitruviano, l'altalena in gabbia, le catenelle.

Tutte attrazioni inventate e costruite da lui, Bruno Ferrin, 78 anni e una fucina di idee che sembra inversamente proporzionale alla sua età anagrafica. Niente energia dunque, se non quella umana, tranne che per l'ultima arrivata in ordine di tempo, il pendolo, l'unico azionato parzialmente ad elettricità, indispensabile a trasportare a 30 metri di altezza il vagoncino da 6 posti poi lanciato a 100 chilometri orari. In generale, un trionfo di pesi, contrappesi, cremagliere, carrucole e funi metalliche. Risultato? Divertimento sostenibile, a contatto diretto con la natura e gratuito. Ai Pioppi, infatti, nessuno deve pagare un biglietto - si chiede solo di non portarsi il pic nic da casa ma di consumare qualcosa in loco - e nessun controllo, solo un avviso: "Chi vede un gioco che sta per rompersi, prego avvisare alla cassa".


Questo articolo è stato letto volte.


Mugnani Matraia


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 8 novembre 2018, 16:31

La Provincia premiata alla fiera di Ecomondo per il restauro dell'ex convento di S. Agostino

L'antico edificio del centro storico di Lucca ospita il Liceo Musicale "Passaglia" dal gennaio 2017. La manifestazione di Rimini leader della green e circular economy nell'area euro-mediterranea


martedì, 6 novembre 2018, 15:04

L’impegno per l’ambiente e le sfide dell’innovazione: Lucart a Ecomondo per raccontare best practice, risultati raggiunti e obiettivi futuri

Continua il percorso virtuoso di Lucart, tra impegno per l’ambiente e sfide dell’innovazione. Nel 2017 il Gruppo ha raggiunto risultati importanti che hanno consolidato Lucart come interlocutore di riferimento in materia di economia circolare per il settore della carta tissue


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 16 ottobre 2018, 10:52

Lucart entra a far parte del network Circular Economy 100 della Ellen MacArthur Foundation

L’azienda lucchese è uno dei tre gruppi italiani, insieme a Intesa Sanpaolo e Gruppo Hera, che fanno parte della rete creata dalla Fondazione


lunedì, 15 ottobre 2018, 14:29

Essity e la mostra di Ida Borg alla casa del Boia

Dal 13 al 19 ottobre, il Museo della Casa del Boia apre le porte all’installazione audiovisiva Hygiene “A Circle of Life” che fa parte della mostra internazionale e itinerante Fotografiska realizzata dall’artista Ida Borg


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 13 ottobre 2018, 17:30

“Lucca Incontri sul Bello”: Essity inaugura l’installazione Hygiene “A circle of life”

Dopo Stoccolma, New York e Londra, l'installazione della fotografa Ida Borg arriva a Lucca per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla stretta connessione fra igiene, salute e benessere di tutti


lunedì, 8 ottobre 2018, 13:45

Trasferimento tecnologico: IMT più competitiva grazie all'accordo con Venture Factory

Per utilizzare al meglio il lavoro e le potenzialità imprenditoriali dei suoi ricercatori, la Scuola IMT Alti Studi Lucca ha recentemente siglato una convenzione con Venture Factory Srl, società che opera nella valorizzazione dei risultati della ricerca in ambito industriale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px