Anno 7°

sabato, 15 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

800 bambini conseguiranno il tesserino di guardiani della natura sul delta del Po

lunedì, 18 settembre 2017, 12:48

Un grande evento in appendice al Primo Forum Mondiale Unesco delle aree MaB che inizia oggi ad Adria e per il quale stanno arrivando da 90 Paesi di tutti i Continenti, ben 400 giovani. Oggi i giovani di 90 Paesi di tutti i Continenti incontreranno il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini alle 16 al Teatro della Città di Adria, in Veneto. 

 Giovedì 21 settembre i giovani incontreranno il Ministro della Pubblica Istruzione, Valeria Fedeli, alle 10.30 al Teatro della Città di Adria nel Delta del Po. 

Venerdì 22 settembre i 400 giovani da tutti i Continenti incontreranno il Ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti alle 16 al Teatro di Adria in Veneto. 

Il 22 settembre, nell'ambito del Forum Mondiale Unesco, Seconda Conferenza Mondiale sull'Ambiente – Ricercatori sul futuro della Laguna di Venezia. 

In Veneto è tutto pronto per I Guardiani della Natura, il grande progetto voluto dalla Regione, Assessorato alle Aree Protette,  organizzato dall'Ente del Parco Delta del Po in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e che vede parte integrante l'Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE. 

"Ben 800 bambini invaderanno le sedi del Parco del Delta del Po nei giorni di sabato 23 e domenica 24 Settembre. Saranno loro i Guardiani della Natura - ha dichiarato Isabella Finotti, Consigliere Nazionale di AIGAE  perché l'obiettivo è quello di promuovere nei giovani la conoscenza delle ricchezze naturalistico-ambientali del territorio veneto e radicare l'amore per il territorio, la consapevolezza dell'importanza della sua conservazione e della tutela della sua bellezza. Arriveranno da tutte le province venete. L'accoglienza è pronta e dopo aver partecipato ad incontri, escursioni dal vivo, i bambini avranno il tesserino di Guardiani della Natura". Una vera invasione di bimbi per la natura e conoscere la geologia del territorio. 

"Gli 800 bambini conosceranno la flora, la fauna, i siti naturalistici del Parco del Delta del Po - Riserva Biosphera Unesco e scopriranno l'elevata biodiversità dell'area protetta dell'unico Delta italiano: quello del Po, il Grande Fiume. Ed ancora attività didattiche – ha proseguito Finotti -   con le Guide GAE che interagiranno con loro. I piccoli protagonisti entreranno in sintonia con la Biodiversità di tutti i Parchi della Regione: Delta del Po, il  Parco Regionale del Sile; il  Parco Regionale della Lessinia; il Parco Regionale dei Colli Euganei, il Parco Regionale delle Dolomiti d'Ampezzo, il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi attraverso la somministrazione di " Pillole di parco", aneddoti, curiosità, racconti. 

Sabato 23 Settembre con i bambini vedremo la Penisola di Rosolina Mare, attraverseremo in barca la Laguna di Caleri , vedremo da vicino gli allevamenti di vongole. Poi  sarà uno straordinario viaggio attraversando il Po, in barca. Si vedranno i siti archeologici etruschi e romani e le  dune fossili

Saremo sulla foce del Grande Fiume.

"C'è la Penisola di Rosolina Mare, lunga 9 Km, bagnata dall'Adige, dall'Adriatico e dalle valli da pesca. La vedremo con gli 800 bambini e la stampa potrà tranquillamente essere con noi. Entreremo nel Giardino Botanico Litoraneo, un angolo di natura tutelato e salvaguardato, di grande valore paesaggistico. E poi la spiaggia, le belle dune. In questo ambiente fragile – ha continuato Finotti -  ma allo stesso forte, sarà possibile osservare, con un po' di fortuna e con gli strumenti idonei: il fratino, un piccolo trampoliere che vive e nidifica sulle spiagge italiane, e che purtroppo negli ultimi 10 anni ha visto la sua popolazione  diminuita del 50% diventando una delle specie più minacciate di estinzione nel nostro Paese. Attraverseremo  la laguna di Caleri ed a bordo  di piccole imbarcazioni osserveremo l'ambiente lagunare costeggeremo gli "orti di mare" così come vengono chiamati nel delta gli allevamenti delle vongole,  certamente l'attività per antonomasia praticata nelle lagune.  In contemporanea altri 400 bambini, nelle stesse ore, vivranno la straordinaria emozione di compiere un viaggio verso le foci del Grande Fiume.  Per loro e per la stampa sarà un viaggio nel tempo, dall'evoluzione geomorfologica del territorio, ai ritrovamenti archeologici, per passare dalla bonifica, la grande trasformazione paesaggistica, sino alla foce, dove il fiume incontra il mare.  L'escursione  avrà  diverse chiavi di lettura e di interpretazione.

Il luogo più caratteristico e significativo dove si incontrerà passato e futuro sarà una fabbrica, si una fabbrica degli inizi del '900: l'Idrovora di Ca' Vendramin, oggi museo regionale dedicato alla bonifica, parola che per gli abitanti di questa terra è nel linguaggio comune; infatti senza questa "trasformazione" non avrebbe avuto modo di svilupparsi l'agricoltura che conosciamo oggi. Ma vi sono invece luoghi dove la terra, anzi la sabbia, è ancora lì dai tempi di Etruschi e Romani. Si tratta delle dune fossili, ambienti unici nel loro genere, oggi testimonianze di antichi cordoni dunosi ubicati lontano dalla linea di costa, ove fioriscono rare orchidee e luogo di nidificazione del succiacapre, maestro del  mimetismo ed abile cacciatore notturno di insetti.

Dalle dune fossili, agli scanni. Saremo poi  alla foce del PO a bordo di una motonave.  Luoghi incredibili di una bellezza che ti lascia senza parole. Ecco che allora il Delta del Po si trasformerà in un grande aeroporto internazionale, con piste di rullaggio ed atterraggio per  fenicotteri, aironi, anatre, sterne, rondini, falchi, gruccioni e tanti altri.  Ti Racconto la Biodiversità del Parco , sarà il titolo del filmato multimediale in visione Sabato 23 Settembre, alle ore 17 , presso la struttura del Parco del Delta a Rosolina Mare. Domenica agli 800 bambini verranno consegnati i tesserini di Guardiani della Natura, perché saranno loro le sentinelle della bellissima biodiversità di cui l'Italia è ricca".

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


Mugnani Matraia


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 28 maggio 2019, 13:30

L’innovazione si fa al Polo Tecnologico Lucchese

Nuova grande soddisfazione per il Polo Tecnologico Lucchese che è riuscito, ancora una volta, ad adempiere alla mission di facilitare il trasferimento tecnologico e supportare lo sviluppo di attività innovative


sabato, 25 maggio 2019, 15:24

A Lucense un workshop sugli imballaggi alimentari eco-sostenibili

L'ente di ricerca e trasferimento tecnologico diretto da Enrico Fontana si conferma in prima linea sui temi della sostenibilità ambientale. Molti i ricercatori e le aziende presenti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 24 maggio 2019, 00:17

In occasione del lucchese #fridaysforfuture anche qualche negozio in Via Fillungo dice la sua

Anche Il PANDA LAB negozio di scarpe in via Fillungo 90! Il nuovo nato in casa Lanza che già dal nome evidenzia questa voglia tutta contemporanea di ricercare, creare, proporre spunti di riflessione e opinioni da scambiare si offre con una vetrina dal mood decisamente eco


lunedì, 20 maggio 2019, 17:38

31 le aziende premiate alla 15^ edizione di Obiettivo Zero, 17 nella provincia di Lucca

Sono 31 le cartiere e cartotecniche italiane che sono state premiate venerdì 17 maggio nel corso della 15^ edizione del Premio Obiettivo Zero, nato alla Fondazione Giuseppe Lazzareschi per promuovere la sicurezza negli ambienti di lavoro.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 20 maggio 2019, 12:35

Lucart: le innovazioni “Made in Lucca” in mostra da Verona ad Amsterdam

Lucart presenta le sue soluzioni sostenibili come Fiberpack® e Airlaid alle più importanti fiere di settore


giovedì, 4 aprile 2019, 14:29

Al via “Plastic free” per uno stile di vita e un ambiente più sano

Il progetto “Plastic Free” nasce da una collaborazione tra le due scuole e l'Ufficio Scolastico Provinciale con Slow Food, Piana del Cibo e Club Unesco di Lucca, sulla base della condivisione di contenuti e valori nell’ambito della conoscenza e della consapevolezza di uno stile più sano ed ecologico


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px