Anno 7°

lunedì, 23 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Al via “L’Italia che Rinnova”: campagna diretta ai cittadini sul “calore” verde che nasce da legno

lunedì, 17 dicembre 2018, 11:48

Una nuova generazione di apparecchi a legna e pellet ad alto rendimento e basse emissioni, combustibili legnosi di qualità certificata, installazioni e manutenzioni a regola d’arte, con queste credenziali si presenta la campagna “L’Italia che rinnova” con l’obiettivo di dare voce all’impegno di un settore con solide radici ma proiettato al futuro.

L’iniziativa, promossa da AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali), RisorsaLegno, ANFUS (Associazione nazionale Fumisti e Spazzacamini) e ASSOCOSMA (Associazione Nazionale Costruttori Stufe) e da Legambiente tra le più importanti associazioni ambientaliste del nostro paese, si rivolge ai cittadini con l’obiettivo di fornire una concreta risposta all’esigenza di riscaldarsi in modo sostenibile e conveniente attraverso gli apparecchi domestici a legno e a pellet, che già oggi rappresentano la seconda fonte di riscaldamento per le famiglie italiane.

Il legno è una risorsa irrinunciabile e rappresenta un terzo delle energie rinnovabiliin Italia. Insieme a eolico, fotovoltaico, idroelettrico e solare contribuisce in maniera significativa al raggiungimento degli obiettivi europei che per il 2030 si prefiggono di raggiungere il 32% di produzione di energia da fonti rinnovabili.  Ma con questa campagna i promotori vogliono anche dare una risposta alle istituzioni impegnate a garantire una migliore qualità dell’aria attraverso una strategia di rottamazione delle vecchie stufe obsolete con le nuove tecnologie, che riducono le emissioni nocive fino all’80%.

 “L’abbiamo chiamata L’Italia che rinnova, sia per sottolineare la necessità che il nostro Paese raccolga e vinca la sfida della crescita delle energie rinnovabili, di cui le bioenergie  sono parte essenziale, sia perché proprio il rinnovarsi del settore, in particolare con i moderni generatori di calore a biomasse legnose , consenta di raggiungere obiettivi di una vera rivoluzione energetica per contrastare gli effetti del cambiamento climatico in atto” – spiega Marino Berton, direttore Generale di AIEL, che sottolinea: “serve l’impegno di tutti, dai cittadini alle istituzioni, affinchèil futuro della valorizzazione energetica delle biomasse sia costruito nel rispetto di una gestione forestale sostenibile e responsabile”.

 “Legambiente sostiene e promuove ‘L’Italia che rinnova’ perché è, non solo una importante opportunità per diffondere una cultura attenta all’uso delle rinnovabili e comportamenti di consumo consapevoli e sostenibili, ma anche per raccontare che oggi esistono già alternative valide e sostenibili alle fonti fossili. E se vogliamo puntare davvero ad un futuro 100% rinnovabile dobbiamo far sì che queste tecnologie siano sempre più diffuse” - dichiara Katiuscia Eroe, Responsabile Energia di Legambiente. In testa nel centro Italia per i maggiori consumi di biomassa solida nel settore del riscaldamento residenziale sono le regioni Lazio e Toscana (più del 7% sul totale nazionale nel 2016, rispettivamente il 7,5 e il 7,0).

La campagna partirà nei prossimi giorni in circa duemila punti vendita di tutta Italia con manifesti e materiale informativo per far conoscere ai cittadini “la più antica e la più moderna delle energie rinnovabili” che, raccogliendo la sfida dell’innovazione, vuole dare il suo contributo al miglioramento della qualità dell’aria.


Questo articolo è stato letto volte.


Mugnani Matraia


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 23 settembre 2019, 09:22

Poste Italiane partecipa al “Green Postal Day”

L’iniziativa dell’International Post Corporation sottolinea il contributo delle aziende postali alla riduzione delle emissioni e alla lotta contro i cambiamenti climatici


venerdì, 20 settembre 2019, 13:00

Consorzio sempre più "plastic free": stop ai bicchieri di plastica in distribuzione nelle sedi

Il Consorzio di bonifica 1 Toscana Nord sempre più "plastic free". A partire da questi giorni, infatti, grazie alle nuove macchinette di distribuzione delle bevande calde, i dipendenti consortili utilizzeranno solo bicchieri di carta con palettine in materiale riciclabile abbandonando del tutto l'alternativa in plastica


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 17 settembre 2019, 21:25

La Toscana guarda verso la bioagricoltura

Ad Arezzo, Firenze, Pisa, Pistoia e Grosseto da ottobre i nuovi corsi per imprenditori agricoli su biologico e biodinamico finanziati dalla Regione nell'ambito del PSR. Un'opportunità per le aziende che innovano con 40 ore di formazione interamente gratuita più workshop e coaching


mercoledì, 11 settembre 2019, 11:34

Sofidel dice addio alla plastica usa e getta negli ambienti di lavoro

La decisione riguarda le aziende italiane dal 1° luglio scorso, e sarà estesa nel corso dei prossimi mesi a tutte le società del Gruppo in Europa e negli USA. Poche settimane fa l’azienda ha inoltre annunciato il dimezzamento – entro il 2030 – dell’utilizzo di plastica convenzionale nella sua produzione


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 9 settembre 2019, 12:27

Solo energia verde per il Consorzio di Bonifica

Una scelta di campo da parte del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord che ha aderito al Consorzio Energia Toscana (C.E.T). e convertito tutte le fonti di approvvigionamento dell’energia utilizzando solo quella verde, prodotta cioè da fonti rinnovabili


venerdì, 6 settembre 2019, 12:43

Greenpeace: timeout per la moda usa e getta

Dagli anni '80 la moda si è andata "velocizzando", è aumentata la tendenza all'usa e getta dei capi d'abbigliamento e si è ridotto del 50% il loro ciclo di vita dal 1992 al 2002


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px