Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Osservatorio UnipolSai sulle abitudini di guida a Lucca e in Toscana: Lucca soffre il traffico

mercoledì, 5 dicembre 2018, 11:07

I toscani trascorrono 1 ora e 23 minuti al giorno in automobile a una velocità media di 30,5 km/h percorrendo 42 km al dì. È quanto emerge dall’Osservatorio UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani nel 2017, realizzato in seguito all’analisi dei dati di circa 3,5 milioni di automobilisti assicurati UnipolSai che installano la scatola nera Unibox sulla propria autovettura, settore nel quale la compagnia è leader in Italia e in Europa per numero di apparecchi installati.

In occasione della quinta edizione dell’Osservatorio, UnipolSai ha confrontato i dati del 2013 con quelli del 2017 al fine di analizzare e individuare su un ampio periodo di tempo, le variazioni dei trend e delle abitudini degli italiani e dei toscani al volante in un arco temporale caratterizzato dalla ripresa economica.

“Facendo un confronto con i dati di 5 anni fa, aumenta la permanenza quotidiana al volante di 6 minuti, unita a una riduzione di quasi 7 km/h della velocità media. Ne consegue quindi una riduzione della qualità complessiva dell’esperienza di guida in Regione la cui spiegazione è da ricercarsi nell’incremento del traffico o in criticità legate alla viabilità” ha dichiarato Enrico San Pietro, Condirettore Generale Assicurativo UnipolSai.

Secondo i dati dell’Osservatorio l’auto risulta sempre molto utilizzata dai toscani (in media 288 giorni l’anno, in linea con il dato nazionale) ma per tratte più brevi, effetto che porta a una significativa riduzione di circa 1.500 km annui percorsi in media in meno rispetto al 2013. In linea con questo dato anche Firenze dove, rispetto al 2013, si percorrono circa 1.400 km in meno.

In Toscana si percorrono mediamente 12.144 km l’anno, con sensibili differenze però tra le diverse province. Siena è la provincia toscana in cui si percorrono più km l’anno, ben 14.014 per una media di 50 km giornalieri (su 282 giorni complessivi di utilizzo), seguita da Pisa (13.265 km annui) e Grosseto (13.045 km). Chi vive a Livorno percorre invece soli 10.870 km in un anno, seguita da Massa e Carrara (10.870 km).

Massa e Carrara è però la provincia in cui l’auto viene utilizzata per più giorni l’anno, 302, anche se per compiere spostamenti mediamente più brevi rispetto alla media nazionale (36 km giornalieri rispetto al dato nazionale di 43 km). All’estremo opposto gli automobilisti di Livorno e Siena che utilizzano l’auto per soli 282 giorni l’anno.

Siena e Grosseto, le uniche 2 città toscane non servite dall’autostrada, sono le province in cui si percorrono più km al giorno (50 km a Siena, 46 km a Grosseto), ma anche quelle in cui la qualità dell’esperienza di guida è migliore ed è meno intaccata da problemi legati al traffico. La velocità media a Siena è infatti di 36 km/h e di 35,1 km/h a Grosseto, significativamente superiore rispetto alla media nazionale (29,5 km/h) e Toscana (30,5 km/h).

Le province che risentono maggiormente del problema traffico sembrano essere quelle di Massa e Carrara (velocità media di “soli” 25,4 km/h) e di Prato (27,2 km/h).

Complessivamente i toscani trascorrono 17 giorni, considerando le intere 24 ore, in un anno al volante, valore identico alla media italiana (17 gg), percorrendo in media 42 km al giorno.

Così come nel resto d’Italia, è il venerdì il giorno in cui i toscani si spostano maggiormente in auto, mentre il premio di provincia più “nottambula” spetta a Prato con il 4,8% dei km complessivi percorsi durante la notte, mentre a Siena si tende a usare meno l’auto tra mezzanotte e le sei del mattino (4,8% dei km totali).

Il numero di scatole nere in Italia ha raggiunto circa 6,8 milioni di unità, di cui UnipolSai detiene circa il 50%, un apprezzamento legato non solo per la possibilità di ottenere uno sconto significativo sull’RCAuto e sulla polizza Furto e Incendio per chi sceglie l’installazione a bordo della vettura.

In caso di incidente, infatti, la scatola nera è in grado di registrare data e orario dell’evento, posizione Gps, velocità del veicolo ed essere in questo modo particolarmente utile in caso di contestazioni, sia in caso di sentenze del giudice sia in caso di multe non dovute. In caso di incidente grave, il dispositivo può inoltre rappresentare un reale strumento “salva vita” in quanto invia automaticamente un allarme alla Centrale Assistenza grazie al Servizio di Allarme Crash e, infine, in caso di furto del veicolo, ne facilita il ritrovamento.

 

Km percorsi in Toscana

Provincia

 Giorni utilizzo

 km x Giorno

 Km Annui

Ore x giorno

Velocità

% Km Notturni

LIVORNO

282

39

10.870

1,19

29,5

4,30%

MASSA e CARRARA

302

36

10.908

1,26

25,4

4,19%

PRATO

299

39

11.559

1,25

27,2

4,82%

FIRENZE

283

42

11.733

1,24

29,7

4,41%

LUCCA

296

40

11.740

1,25

28,0

4,17%

PISTOIA

299

41

12.290

1,25

29,1

4,43%

AREZZO

289

44

12.810

1,22

32,4

3,94%

GROSSETO

284

46

13.045

1,19

35,1

3,94%

PISA

290

46

13.265

1,25

32,3

4,40%

SIENA

282

50

14.014

1,23

36,0

3,86%

Toscana

288

42

12.144

1,23

30,5

4,27%

Media Italia

287

43

12.240

1,27

29,5

4,47%

 

Dati per regione

Regione

 Giorni utilizzo

 km x Giorno

 Km Annui

% Km Notturni

Ore x giorno

 Giorni guida

 Velocità Km/h

01 Piemonte

281

43

12.063

4,70%

      1,20

16

32,0

02 Val d'Aosta

269

43

11.631

3,64%

      1,15

14

34,5

03 Liguria

252

39

9.944

4,11%

      1,22

14

29,1

04 Lombardia

281

43

12.253

4,37%

      1,21

16

32,2

05 Trentino A.A

277

47

12.970

3,42%

      1,18

15

35,9

06 Veneto

288

46

13.180

3,78%

      1,22

16

33,6

07 Friuli V.G.

279

45

12.463

3,33%

      1,20

15

33,4

08 Emilia R.

286

45

12.805

4,22%

      1,19

15

34,3

09 Toscana

288

42

12.144

4,27%

      1,23

17

30,4

10 Marche

293

44

12.952

4,53%

      1,23

17

32,0

11 Umbria

293

48

13.967

4,44%

      1,25

17

33,5

12 Lazio

281

45

12.541

4,82%

      1,29

17

29,9

13 Molise

283

47

13.480

4,18%

      1,31

18

31,4

14 Abruzzo

291

44

12.749

4,40%

      1,28

18

29,9

15 Campania

295

41

12.087

4,72%

      1,37

20

25,4

16 Puglia

297

42

12.523

4,83%

      1,35

19

26,7

17 Basilicata

282

46

13.114

4,23%

      1,32

18

30,5

18 Calabria

297

42

12.449

3,93%

      1,30

19

27,9

19 Sicilia

286

37

10.513

4,92%

      1,29

18

24,7

20 Sardegna

297

41

12.225

3,72%

      1,24

17

29,5

Media Italia

287

43

12.240

4,47%

      1,27

17

29,5

 

[1]  Le informazioni riportate nel testo sono il risultato dell’elaborazione di dati aggregati dai quali non è possibile risalire al singolo utente/assicurato


Questo articolo è stato letto volte.


Mugnani Matraia


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 marzo 2019, 13:52

WWF: attraverso l'acqua percepiamo gli effetti dei cambiamenti climatici

In uno scenario di riscaldamento globale di 2 °C le persone affette da scarsità d'acqua in Europa potrebbero passare da 85 a 295 milioni. Il 2019 in Italia si preannuncia anno critico per il fabbisogno di acqua


martedì, 19 marzo 2019, 12:30

“Steel Life”: al Cred un evento per riflettere sul riciclo dei rifiuti e degli imballaggi in acciaio

Un centinaio di studenti dell'Itis Giorgi hanno preso parte questa mattina al progetto realizzato dal giornalista e documentarista Luca Pagliari con il consorzio Ricrea e proposto dall'amministrazione comunale alle scuole


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 marzo 2019, 11:14

I consumatori europei più disponibili a cibarsi di insetti sono giovani, maschi e di buona cultura

E’ quanto emerge da un articolo pubblicato sulla rivista Food Research International da un gruppo di ricercatori del dipartimento di Scienze veterinarie dell’Università di Pisa


domenica, 17 marzo 2019, 20:52

Conoscere la cultura degli animali favorisce la conservazione

Le nonne orche insegnano ai nuovi nati come cacciare, i capodogli vivono in clan che si distinguono in base ai diversi tipi di vocalizzazione generando così barriere sociali, gli scimpanzé, secondo un’usanza tramandata da generazione in generazione, aprono le noci con le pietre.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 13 marzo 2019, 23:24

Il clima non può aspettare: SNPA aderisce al global strike for future

Il grido d’allarme di un’adolescente ha scosso i Governi di tutto il mondo: i Fridaysforfuture nascono infatti dalla protesta della sedicenne Greta Thunberg che a Stoccolma, in occasione della COP24, andò a sedersi ogni giorno davanti al Parlamento durante l’orario scolastico


mercoledì, 13 marzo 2019, 16:47

Lunedì il seminario “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana” organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord

Lunedì nel complesso monumentale di S. Francesco a Lucca, si terrà un seminario dal titolo “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana” organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord, con il supporto di Federacciai, Federchimica e Consorzio Toscano Energia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px