Anno 7°

domenica, 9 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Il risparmio energetico: uno stile di vita per tutti

martedì, 12 febbraio 2019, 13:55

Oggi giorno tutti comprendono quanto sia prezioso il nostro pianeta e la maggior parte delle persone sanno quanto sia importante conservare al meglio le risorse disponibili, per combattere gli effetti dei cambiamenti climatici e migliorare il futuro della Terra. 

Ogni giorno si compiono molte azioni che hanno un impatto diretto o indiretto sull’ambiente e tutti sono chiamati ad adottare le soluzioni più idonee per cercare di ottenere il miglior risparmio energetico e la sostenibilità ambientale. 

Intorno a questo argomento ruota il progetto di Estra e Legambiente “Energicamente” che coinvolge numerosi istituti scolastici toscani e nazionali in un innovativo percorso ludico didattico all’insegna proprio del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale. 

L’iniziativa, rivolta principalmente ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di I grado, si propone di avvicinare i ragazzi allo Smart Living tramite lezioni interattive, quiz e giochi online per scoprire come meglio utilizzare l’energia nella vita quotidiana ma toccando anche temi quali la mobilità alternativa e le fonti rinnovabili. 

All’interno dello stesso progetto, gli insegnanti seguiranno un corso di formazione dedicato, specialmente pensato per fornire loro nuovi strumenti per arricchire il progetto stesso, favorire l’acquisizione di competenze di cittadinanza responsabile e promuovere attività educative sul territorio. 

Ulteriori spunti verso il risparmio energetico arrivano dal concorso organizzato da Estra,  “Energia in Squadra” che premia il miglior progetto dedicato all’energia sostenibile e da un’altra gara volta a trovare la ricetta più sostenibile da preparare come piatto più attento al risparmio energetico in cucina. 

È necessario anche citare il percorso di alternanza scuola-lavoro per le scuole secondarie di II grado, che introduce i ragazzi all’attività di Smart Working intesa come strumento trasformativo per portare i giovani dal campo del sapere a quello del fare. Un’ottima occasione per valorizzare le competenze e l’orientamento degli studenti nelle loro scelte per il futuro, durante le quali avranno modo di seguire lezioni specifiche sul mondo di Estra collegate a energia e ambiente. 

Cosa è possibile fare però nel quotidiano per aiutare questo lodevole progetto e anche i ragazzi a sviluppare una migliore coscienza ambientale? 

Valide invenzioni per il rispetto dell’ambiente arrivano da tutto il mondo e la tecnologia è sempre più concentrata sul ridurre l’impatto sull’ambiente. 

Nel quotidiano è possibile contribuire partendo dalle cose più semplici, come lo spreco dell’acqua utilizzata per l’igiene personale. Risparmiare acqua è semplice se ci si sforza di chiudere il rubinetto quando non è necessario. Chi deve rifare l’impianto di casa, può anche optare per l’installazione di un impianto a energia solare, che fornisca l’energia necessaria per ottenere l’acqua calda e l’elettricità. 

Studiare e valutare i percorsi per andare a lavoro, o a scuola, può avere lo scopo di rendere i viaggi più ecologici, grazie alle alternative più economiche molto in voga attualmente: il car pooling o il car sharing. Naturalmente è consigliata anche la cara vecchia bicicletta, che unisce la sostenibilità ambientale al miglioramento delle condizioni fisiche di chi la utilizza. 

Acquistare consapevolmente è un altro passo utile a ridurre l’impatto sul pianeta. Quasi tutti i produttori di elettrodomestici sono oggi orientati verso il risparmio energetico e non è difficile trovare l’apparecchio adeguato. Nei limiti del possibile è consigliabile sostituire gli elettrodomestici di classe bassa con quelli di categoria superiore. 

Lorena Castillo, direttrice e autrice del sito UTILEINCASA ha commentato riguardo a questo proposito: “Un frigorifero di classe A+++ può consumare l'80% in meno di energia rispetto a un frigorifero di classe D circa. Ciò significa che per tutta la vita utile del dispositivo si evita l'emissione in atmosfera di una tonnellata e mezza di CO2 e si ha un risparmio di oltre 1.000 euro. Il frigorifero, da solo, è responsabile di oltre il 19% della bolletta elettrica”. 

Per finire, uno dei miglior modi per contribuire alla sostenibilità ambientale è quello di scegliere prodotti biologici e a chilometro zero. Un gesto semplice e concreto per migliorare non solo l’aria che respiriamo, ma anche l’economia delle nostre terre. 

Il progetto Energicamente è doppiamente lodevole, perché lavora per pianificare una regione Toscana affrancata dalle tradizionali fonti fossili fra pochi anni. Inoltre in questo modo riesce ad entrare nelle case dei cittadini tramite la collaborazione con le famiglie degli studenti coinvolti. 

La visione del futuro di Estra prende forma giorno dopo giorno tramite le azioni concrete che coinvolgono studenti e docenti, che sono il motore della società di oggi e di domani. Tutto quello che serve per costruire concretamente il miglior avvenire per tutti.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 6 agosto 2020, 13:04

Nanà, la tartaruga Caretta caretta curata all’Acquario di Livorno, è tornata in mare

Grande festa questa mattina per il piccolo esemplare rilasciato sulla spiaggia dei bagni Aurora a Marina di Cecina Grande festa per la tartaruga Nanà che oggi è tornata in mare


lunedì, 6 luglio 2020, 17:03

Le balene fanno capolino tra le acque di Capo Sant'Andrea

Le balene sono tornate al largo di Capo Sant'Andrea, a partire dalla scorsa Pasqua sono stati registrati circa sette avvistamenti, che lasciano con il fiato sospeso abitanti del luogo e visitatori


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 6 luglio 2020, 16:43

Torna in mare la tartaruga Nanuk

Dopo la presentazione del progetto Europeo “Pescatori e tartarughe marine: facciamo luce in mare!” avvenuta in Acquario di Livorno questa mattina


lunedì, 29 giugno 2020, 15:01

Pesci alieni alla foce dell’Arno: individuato per la prima volta un esemplare di “persico spigola ibrido”

Nello studio dell’Università di Pisa sulla rivista Mediterranean Marine Science la valutazione dei possibili rischi ambientali; l’ipotesi è che il pesce sia arrivato da laghetto di pesca sportiva per le piene dell’Arno nell’autunno 2019


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 26 giugno 2020, 11:40

Tonnellate di plastica abbandonate nel mar Tirreno: esposto alla Corte dei Conti di Greenpeace

Greenpeace Italia pubblica oggi una nuova inchiesta, "Un santuario di balle", per fare luce sulle responsabilità del rilascio in mare di alcune decine di tonnellate di rifiuti in plastica diretti in Bulgaria. Una vicenda accaduta cinque anni fa nel Golfo di Follonica e ancora irrisolta


giovedì, 25 giugno 2020, 09:37

Isola di Capraia: la foca monaca torna a casa

Una notizia straordinaria che pone al centro dell'attenzione nazionale e internazionale l'Isola di Capraia. Dopo sessanta anni la Foca monaca (Monachus monachus) è tornata a visitare la grotta che prende il suo nome, nella costa occidentale dell'isola


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px