Anno 7°

lunedì, 6 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Imprese green, secondo 6 lavoratori su 10 le aziende non sono abbastanza attente

martedì, 29 ottobre 2019, 14:52

Oggi, nell’ottica dello sviluppo sostenibile, si fa un gran parlare di green economy: sono numerose le aziende che hanno già intrapreso questa strada, per andare incontro ai propri clienti e alle esigenze del pianeta. Eppure, come spesso accade quando si parla di ecosistema e di natura, non è mai abbastanza: si può fare sempre di più, ed è bene che questa lezione venga appresa da tutti. Dai cittadini e dai governi, ma anche da quelle imprese che ancora si dimostrano ben lontane dall’aver adottato una logica ed una strategia propriamente “verdi”. E gli italiani questo lo sanno, specialmente i lavoratori, che non a caso denunciano la scarsa attenzione delle aziende nei confronti dei temi citati poco sopra. Vediamo dunque di approfondire questo discorso, e di capire come rendere sostenibile un’azienda.

 

Imprese poco green: Il 60% dei dipendenti non è soddisfatto

 

Le logiche green crescono fra le aziende, ma pare che non sia abbastanza. Secondo i dati presentati da un recente report di SWG, 6 lavoratori su 10 si dimostrano insoddisfatti del grado di attenzione delle aziende all’eco-sostenibilità e alle esigenze del pianeta che ci ospita. Inoltre, la sostenibilità viene oramai vista alla pari di un vero e proprio fattore di successo: un obiettivo che un’impresa non può mancare, pena il fallimento sui mercati moderni, a vantaggio dei competitor green. In realtà sono molti gli imprenditori che hanno già appreso questa lezione fondamentale, e che stanno agendo di conseguenza. Ciò spiega anche una diffusione ogni giorno più massiccia di manager specializzati in green, che stanno iniziando ad affiancare sempre più spesso i quadri dirigenziali delle grandi imprese. Dunque la green economy diventa sia una questione di tutela ambientale, sia una questione di profitto.

 

Come rendere più sostenibile un’azienda

 

Un primo consiglio molto importante riguarda le forniture di energia, che dovrebbero essere rispettose dell’ambiente. È il caso quindi di scegliere una tariffa di luce e gas il più possibile sostenibile, visto che oggi ci sono fornitori che mettono a disposizione promozioni per rendere la propria impresa “green”, da questo punto di vista. In tal senso possiamo fare l’esempio di Green Network, che offre alle aziende la possibilità di avere una fornitura di energia elettrica ecosostenibile, scegliendo nel caso specifico l’Opzione Energia Verde.

 

Un secondo suggerimento è il seguente: fare molta attenzione all’uso di prodotti biodegradabili, al posto di quelli composti da materiali difficili da smaltire (come la plastica). Lo stesso discorso vale per l’impiego dei detergenti per pulire gli uffici, evitando dunque quelli industriali e tossici. Altri consigli riguardano l’applicazione della logica green all’intera filiera, dalla produzione fino alla distribuzione, passando anche per la scelta dei fornitori (che a loro volta dovrebbero essere rispettosi della natura). Infine, per le aziende che vendono prodotti, è consigliabile optare per un packaging green: per fare un favore al pianeta, ma anche per far capire ai consumatori che quell’azienda rispetta l’ambiente.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 29 giugno 2020, 15:01

Pesci alieni alla foce dell’Arno: individuato per la prima volta un esemplare di “persico spigola ibrido”

Nello studio dell’Università di Pisa sulla rivista Mediterranean Marine Science la valutazione dei possibili rischi ambientali; l’ipotesi è che il pesce sia arrivato da laghetto di pesca sportiva per le piene dell’Arno nell’autunno 2019


venerdì, 26 giugno 2020, 11:40

Tonnellate di plastica abbandonate nel mar Tirreno: esposto alla Corte dei Conti di Greenpeace

Greenpeace Italia pubblica oggi una nuova inchiesta, "Un santuario di balle", per fare luce sulle responsabilità del rilascio in mare di alcune decine di tonnellate di rifiuti in plastica diretti in Bulgaria. Una vicenda accaduta cinque anni fa nel Golfo di Follonica e ancora irrisolta


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 25 giugno 2020, 09:37

Isola di Capraia: la foca monaca torna a casa

Una notizia straordinaria che pone al centro dell'attenzione nazionale e internazionale l'Isola di Capraia. Dopo sessanta anni la Foca monaca (Monachus monachus) è tornata a visitare la grotta che prende il suo nome, nella costa occidentale dell'isola


giovedì, 28 maggio 2020, 13:33

Al via un ambizioso progetto per un’economia civile e sostenibile

Un ambizioso progetto per una nuova economia civile, etica e sostenibile, capace di rilanciare il territorio e offrire ai giovani nuove opportunità di impresa. Sono questi gli obiettivi di “ECONOMIAdiTUTTI”


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 27 maggio 2020, 13:24

Tre piccoli di Fratino sono nati sulle spiagge del Parco di San Rossore

Tre piccoli di Fratino sono nati sulle spiagge del Parco di San Rossore!Da anni ormai il mimetico volatile non riusciva a portare a compimento la covata, talvolta per predazione naturale delle uova, altre volte a causa dell'uso smodato della spiaggia


sabato, 23 maggio 2020, 12:32

"Corridoi ecologici" sugli spalti, gli ambientalisti ringraziano comune e consorzio

Nella giornata della biodiversità, le associazioni WWF Alta Toscana, Legambiente Lucca, Custodi della città per gli stati generali della cultura, Guardare Lucca e Perlambiente manifestano il loro consenso e la loro gratitudine per l’iniziativa attuata per incrementare la biodiversità degli spalti della città


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px