Anno 7°

lunedì, 9 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Sofidel ottiene attestazione su acquisti sostenibili

mercoledì, 13 novembre 2019, 11:46

Sofidel, gruppo cartario fra i leader a livello mondiale nella produzione di carta per uso igienico e domestico, noto in particolare per il brand Regina, ha ottenuto l’attestazione di conformità alla norma UNI ISO 20400:2017, la linea guida internazionale in materia di approvvigionamento sostenibile. È tra le prime aziende italiane a rispondere ai requisiti dello standard pensato per rendere la supply chain sostenibile e qualitativamente eccellente, grazie alla messa in atto di adeguate politiche di fornitura.

La dichiarazione di conformità alla UNI ISO 20400 attesta, in modo indipendente, la corretta applicazione delle linee guida della normativa e permette a Sofidel di ridurre il rischio di potenziali danni reputazionali ed economici derivanti da scarse performance dei fornitori in materia di sostenibilitàe rendere, inoltre, ancora più efficiente la propria catena di fornitura.

Per ottenere questo risultato, Sofidel ha identificato le principali categorie di rischio delle singole imprese fornitrici, valutandone le performance rispetto a parametri quali condizioni di lavoro, diritti umani, tutela dell’ambiente e lotta alla corruzione. Il modello è basato sulla piattaforma TenP – Sustainable Supply Chain Self-Assessment Platform, sviluppata dalla Fondazione Global Compact Network Italia (Fondazione GCNI), che mette a disposizione un sistema di prequalifica dei fornitori, a cui Sofidel ha aggiunto un sistema di rating che consente di attribuire a ogni fornitore una categoria di merito in base al punteggio ottenuto.

Al 2018, più di 4 fornitori su 5 (82%) sono risultati sostenibili, con una quota rilevante (44%) che risulta avere caratteristiche di particolare eccellenza. Il dato è in leggera crescita rispetto al 2016, quando tale valore era pari al 78%, con una quota di “fornitori eccellenti” attestata al 41%.

L’adozione di criteri di sostenibilità da parte delle imprese fornitrici di Sofidel è risultata andare spesso di pari passo con la dimensione dell’impresa: se infatti due fornitori su 3 (67%) con fatturato sopra i 20 milioni di euro sono eccellenti, questa quota scende al 22,5% tra le imprese con fatturato inferiore ai 5 milioni di euro. Per il prossimo futuro, l’obiettivo di Sofidel è dunque quello di minimizzare ulteriormente i possibili rischi derivanti dalla propria catena di fornitura, favorendo lo sviluppo sostenibile delle PMI con fatturato inferiore ai 20 milioni di euro, anche attraverso l’implementazione di servizi di training e help-desk online dedicati.

Il ruolo di leadership di Sofidel nella sensibilizzazione e nel coinvolgimento dei fornitori rispetto alle azioni di contrasto ai cambiamenti climatici è stato riconosciuto a inizio anno anche da CDP, organizzazione non-profit internazionale che fornisce un sistema globale per la misurazione e rendicontazione di informazioni riguardanti l’impatto ambientale.

Sofidel è stata infatti inserita tra le 130 aziende a livello mondiale che hanno meritato una menzione nella classifica annuale Supplier Engagement leader board, collocandosi nel ristretto novero di aziende (3% sul totale valutato) che si sono aggiudicate una posizione di Leadership per le azioni intraprese con i propri fornitori. La classifica è stata pubblicata nel “Global Supply Chain Report 2019 – Cascading commitments: Driving upstream action through supply chain engagement” – realizzato da CDP e Carbon Trust.

Il Gruppo Sofidel

Il Gruppo Sofidel, con sede a Porcari (Lucca), è uno dei leader mondiali nella produzione di carta per uso igienico e domestico. Fondato nel 1966, il Gruppo è presente in 13 Paesi – Italia, Spagna, Regno Unito, Francia, Belgio, Germania, Svezia, Polonia, Ungheria, Grecia, Romania, Turchia e Stati Uniti – con oltre 6.000 dipendenti, un fatturato consolidato netto di 1.706 milioni di euro (2018) e una capacità produttiva di oltre un milione di tonnellate annue (1.308.000 tonnellate nel 2018). “Regina” è il suo brand più noto, presente nella maggior parte dei mercati di riferimento. Altri brand: Softis, Le Trèfle, Sopalin, Thirst Pockets, KittenSoft, Nalys, Cosynel, Yumy, Volare, Lycke, Forest, Nicky, Papernet. Membro del Global Compact e del programma internazionale WWF Climate Savers, il Gruppo Sofidel considera la sostenibilità un fattore strategico di crescita ed è impegnato nella promozione di uno sviluppo socialmente e ambientalmente responsabile.


Questo articolo è stato letto volte.


brico


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 5 dicembre 2019, 16:11

Selene spa aderisce all'iniziativa di Unionplast contro la plastic tax

"La plastic tax non solo ci danneggia materialmente, ma lede anche la nostra immagine. Un intero settore viene additato come responsabile di problemi ambientali che sono sì gravi, ma non dipendono né da chi produce plastica né da chi la usa correttamente.


giovedì, 5 dicembre 2019, 12:37

Il 2019 È stato un anno di fuoco per le foreste del Pianeta

In fumo circa 12 milioni di ettari di Amazzonia, 27 mila ettari del Bacino del Congo, oltre 8 milioni nell'Artico e 328 mila ettari tra foreste e altri habitat in Indonesia. Quest'anno le attività di sviluppo dell'uomo, per la maggior parte illegali, hanno distrutto più di 9 mila 700 chilometri...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 5 dicembre 2019, 11:01

Convegno sul clima: l’Università di Pisa pianterà 600 alberi per compensare le emissioni di CO2 prodotte per realizzare l’evento

Convegno sul clima: l’Università di Pisa pianterà 600 alberi per compensare le emissioni di CO2 prodotte per realizzare l’evento. L’appuntamento è venerdì 6 dicembre al Centro Congressi "Le Benedettine" dalle 9 alle 18


sabato, 30 novembre 2019, 12:55

Il sistema "BioVitae" della startup Nextsense ha vinto il Premio Forum Sanità 2019

È la startup Nextsense, con il sistema BioVitae, la vincitrice del Premio Forum Sanità 2019 promosso dal Forum Risk Management in collaborazione con Cisa Group, l’azienda lucchese leader nel campo dell'innovazione tecnologica e digitale per il mondo della sterilizzazione


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 26 novembre 2019, 12:39

Secondo WWF Sofidel cresce ancora per sostenibilità ambientale e trasparenza

Il Gruppo cartario, noto per il brand Regina, ha partecipato a tutte e quattro le edizioni del report biennale di WWF, e ha ottenuto risultati in continuo miglioramento sugli approvvigionamenti sostenibili e sul reporting socio-ambientale


mercoledì, 13 novembre 2019, 16:18

Protocollo Comune-Sistema Ambiente-Lucense per perseguire gli obiettivi della strategia di sostenibilità ambientale 2030

Protocollo Comune-Sistema Ambiente-Lucense per perseguire gli obiettivi della strategia di sostenibilità ambientale 2030. Nuove competenze e tecnologie avanzate saranno utilizzate. per la realizzazione della futura sede di Sistema Ambiente spa


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px