Anno 7°

venerdì, 10 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Nel Consorzio Bonifica splende una nuova luce

sabato, 28 dicembre 2019, 12:02

La sostenibilità ambientale è tema caro all’amministrazione del Consorzio di Bonifica, uno degli argomenti chiave del bilancio preventivo 2020. La prima rivoluzione in questo senso è già avvenuta all’interno delle sedi di Viareggio Capannori e Buti e nell’officina centralizzata.

Gli immobili di proprietà del Consorzio mostrano oggi una nuova impronta ecologica, con la sostituzione di oltre 412 punti luce di vecchia generazione (a incandescenza, alogeni e a neon), con la nuovissima tecnologia a LED. Costo dell’investimento circa 65.000 euro, destinato a ripagarsi in termini di minor consumo, in soli 6 anni. Tempo che si è ridotto a quattro anni, grazie all’incentivo concesso dal Gestore dei Servizi Energetici, GSE, la SpA controllata dal Ministero dell’economia.

L’operazione, consigliata dall’Ufficio Ambiente del Consorzio, è piaciuta subito all’Amministrazione del Consorzio, perché a parlare sono  i dati oggettivi in termine di risparmio energetico, di minore costi di manutenzione dei nuovi apparati che sono anche più durevoli nel tempo e anche di miglioramento dei luoghi di lavoro. La luce a LED irradia gli ambienti dove serve, evitando l’inquinamento ottico e la luce intrusiva, rendendo quindi più confortevoli gli spazi.

“Il 19% dei consumi mondiali di energia sono destinati alla illuminazione elettrica. Nel nostro bilancio questa voce sfiora i 700.000 euro ogni anno. Agire su questo settore con tecnologie avanzate che producono risparmi,  è sembrata quindi la giusta strada da percorrere. – Spiega il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi – I LED, a parità di efficienza energetica, utilizzano il 75% in meno di energia rispetto alle lampade a incandescenza. Questa scelta dunque contribuirà in modo significativo a ridurre le emissioni di CO2 e a alleggerire il capitolo di spesa.”

La prima fase già conclusa, ha riguardato tutti gli uffici di proprietà dell’Ente e le pertinenze esterne. Il prossimo passo sarà quello di procedere all’utilizzo dei LED anche per gli ambienti esterni e interni degli impianti idrovori, operazione che renderà moltissimo in termini di risparmi.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 6 luglio 2020, 17:03

Le balene fanno capolino tra le acque di Capo Sant'Andrea

Le balene sono tornate al largo di Capo Sant'Andrea, a partire dalla scorsa Pasqua sono stati registrati circa sette avvistamenti, che lasciano con il fiato sospeso abitanti del luogo e visitatori


lunedì, 6 luglio 2020, 16:43

Torna in mare la tartaruga Nanuk

Dopo la presentazione del progetto Europeo “Pescatori e tartarughe marine: facciamo luce in mare!” avvenuta in Acquario di Livorno questa mattina


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 29 giugno 2020, 15:01

Pesci alieni alla foce dell’Arno: individuato per la prima volta un esemplare di “persico spigola ibrido”

Nello studio dell’Università di Pisa sulla rivista Mediterranean Marine Science la valutazione dei possibili rischi ambientali; l’ipotesi è che il pesce sia arrivato da laghetto di pesca sportiva per le piene dell’Arno nell’autunno 2019


venerdì, 26 giugno 2020, 11:40

Tonnellate di plastica abbandonate nel mar Tirreno: esposto alla Corte dei Conti di Greenpeace

Greenpeace Italia pubblica oggi una nuova inchiesta, "Un santuario di balle", per fare luce sulle responsabilità del rilascio in mare di alcune decine di tonnellate di rifiuti in plastica diretti in Bulgaria. Una vicenda accaduta cinque anni fa nel Golfo di Follonica e ancora irrisolta


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 25 giugno 2020, 09:37

Isola di Capraia: la foca monaca torna a casa

Una notizia straordinaria che pone al centro dell'attenzione nazionale e internazionale l'Isola di Capraia. Dopo sessanta anni la Foca monaca (Monachus monachus) è tornata a visitare la grotta che prende il suo nome, nella costa occidentale dell'isola


giovedì, 28 maggio 2020, 13:33

Al via un ambizioso progetto per un’economia civile e sostenibile

Un ambizioso progetto per una nuova economia civile, etica e sostenibile, capace di rilanciare il territorio e offrire ai giovani nuove opportunità di impresa. Sono questi gli obiettivi di “ECONOMIAdiTUTTI”


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px