Anno XI

lunedì, 25 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Turismo rurale identitario e sostenibile: al via il progetto

venerdì, 23 ottobre 2020, 12:18

Sostenere le giovani imprese (2-5 anni) della filiera turistica toscana, accompagnarle nel loro percorso di miglioramento energetico e certificarne la sostenibilità ambientale, sociale e culturale delle attività: sono questi gli obiettivi del progetto TRIS, Turismo rurale identitario e sostenibile, avviatosi lo scorso aprile, che ora chiama a raccolta le attività ricettive della provincia di Lucca. È infatti aperto il bando attraverso cui il progetto europeo intende selezionare micro, piccole e medie imprese che operano nelle filiere prioritarie transfrontaliere, legate alla crescita blu e verde, e che beneficeranno di servizi gratuiti che riguardano lo sviluppo commerciale dell'azienda finalizzato alla messa in rete con altre aziende dell'area transfrontaliera Toscana, Liguria, Sardegna, Corsica e Var, anche tramite la creazione di pacchetti turistici che saranno commercializzati attraverso portali on line nell'ambito del progetto.

Tris, che rappresenta la prosecuzione del precedente S.MAR.T.I.C., Sviluppo marchio territoriale di identità culturale, è finanziato dal Programma INTERREG Italia-Francia Marittimo 2014-2020 (FESR – Fondo Europeo Sviluppo Regionale) nell'ambito della Cooperazione Territoriale Europea (CTE), gestito dall'Autorità di Gestione Italia Francia Marittimo. Il progetto, che unisce Lucense, l'organismo lucchese che svolge attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, trasferimento tecnologico e divulgazione, Consorzio Pegaso, ente capofila, Chambre de Commerce Italienne pour la France de Marseille, Regione Toscana, Regione Liguria, Agenzia Laore Sardegna, Università di Sassari-dipartimento di Agraria, Chambre d'agricolture de la Haute Corse,  ha lo scopo di promuovere lo sviluppo turistico nelle aree rurali dell'area di cooperazione (Regione Liguria, Regione Sardegna, Corsica e Dipartimenti del Var e Alpi Marittime, province costiere della Regione Toscana) mediante il consolidamento delle imprese in esso operanti che utilizzino l'identità e la responsabilità come valore per lo sviluppo dei propri servizi e della loro promozione, ma anche come strumento per la gestione dell'impresa stessa. Il progetto mira infatti a consolidare tali imprese promuovendo e valorizzando il concetto d'identità culturale, che si manifesta attraverso una gestione d'impresa basata su principi di responsabilità e sostenibilità ambientale, culturale e sociale.

Il turismo identitario, a cui TRIS fa riferimento, rappresenta una delle più recenti modalità con cui conoscere un territorio, scoprendone gli aspetti più folkloristici e meno noti, potenziando località fuori dai tour del turismo di massa e offrendo attività che rimandino alla tradizione dei luoghi e alle tipicità di ciascuna area.

IL BANDO. Il bando, che scade il 2 dicembre alle 13, permette alle aziende selezionate di ricevere la certificazione con il marchio di qualità definito nell'ambito del programma Europeo Interreg Transforntaliero Italia Marittimo 2014-2020 e l'erogazione dei servizi che favoriranno il miglioramento dell'azione commerciale delle imprese stesse. Inoltre le aziende saranno sostenute nel loro posizionamento sul mercato turistico sostenibile locale, nazionale, transfrontaliero e internazionale e avranno la possibilità di ottenere la valutazione della propria efficienza energetica, di grande interesse oggi, considerando i bonus e gli incentivi a disposizione a livello nazionale ed europeo.

I REQUISITI. Per partecipare è necessario che le imprese abbiano "un'età" tra i 2 e i 5 anni e rientrino nella filiera turistica identitaria del territorio toscano. Devono inoltre operare nei settori della ricezione, ristorazione, artigianato tipico, agricoltura multifunzionale e produzioni enogastronomiche, aziende agrituristiche, servizi turistici, servizi culturali, servizi sociali legati al turismo, escursionismo. Ultimo requisito: devono essere localizzate nell'area di cooperazione Interreg Italia-Francia "Marittimo, che per la Toscana comprende le province di Lucca, Massa Carrara, Pisa, Livorno e Grosseto.

A questo link eventuali ulteriori info e il modulo di partecipazione: https://lucense.it/news/turismo-rurale-identitario-e-sostenibile-aperto-il-bando-la-selezione-delle-imprese-0


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 15 gennaio 2021, 13:08

Life Aspire, presto i tricicli nelle postazioni cargobike

Ultimo step del progetto europeo Life Aspire, servirà agli operatori del trasporto per la consegna delle merci ai negozi e si integrerà con il nuovo sistema di carico e scarico


giovedì, 14 gennaio 2021, 19:13

Nissan ed Enel presentano E-asy Electric, la nuova soluzione integrata per muoversi facilmente in elettrico

Nissan, Enel Energia ed Enel X offrono ai clienti che acquistano una nuova LEAF 100% elettrica vantaggi economici per la ricarica del veicolo e per la fornitura di energia domestica e professionale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 7 dicembre 2020, 18:37

Scoperta la Natrice tassellata sul Serchio

Le ricerche del WWF Alta Toscana per la pubblicazione dell'atlante degli anfibi e rettili della provincia di Lucca hanno riservato un'altra interessante scoperta


sabato, 21 novembre 2020, 11:19

Settimana di Educazione alla Sostenibilità: evento online

L’edizione 2020 della Settimana si terrà dal 23 al 29 novembre per dare lancio alle iniziative e a percorsi di ricerca che si attueranno durante tutto l’anno scolastico e accademico 2021


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 20 novembre 2020, 17:11

Mobilità sostenibile: entro il 2023 bus elettrici sulle Lam

Mobilità sostenibile: entro il 2023 bus elettrici sulle Lam. il Comune intercetta un finanziamento di oltre 7 miloni dal Ministero dei Trasporti. L'assessore Bove: "mezzi a impatto zero e ad alta tecnologia per il centro storico"


venerdì, 20 novembre 2020, 16:51

“Piantare alberi, pensare al futuro”

Un convegno online in occasione della Giornata nazionale degli alberi. Lo promuovono Consorzio 1 Toscana Nord e Anbi Toscana in collaborazione con l’Ordine nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali e Anci Toscana


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px