Anno XI

sabato, 18 settembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Due anni di corridoio ecologico lungo i fossati degli spalti delle Mura

mercoledì, 14 luglio 2021, 14:01

Le Mura di Lucca e gli spalti sono uno dei parchi pubblici più antichi e singolari d'Europa ospitano, pur in ambiente antropizzato, una grande quantità di piante, insetti, uccelli animali che ne fanno una estesa Arca di Noè di biodiversità. Un patrimonio di bellezza e scienze naturali, un museo all'aria aperta che, con un po' di curiosità ed attenzione, mostra il brulicare della vita, come accadeva tanti anni fa quando le Mura non erano sfalciate con mezzi meccanici.

Questa mattina l'assessore ai lavori pubblici e ambiente Francesco Raspini, il presidente della Commissione consiliare lavori pubblici Daniele Bianucci e la biologa Arianna Chines hanno presentato il bilancio di due anni di sperimentazione che consegna dati molto positivi sull'equilibrio ecologico di questi spazi verdi tanto amati dai lucchesi.

Il progetto, in collaborazione con il Consorzio di bonifica Toscana Nord Ovest, si è basato sul rispetto della zona fra prato e fossato dove si incontrano terra ed acqua, un luogo delicato ed importante. Da marzo ad agosto del 2020 e del 2021 si è volontariamente evitato di sfalciare la gola interna dei fossati per consentire la proliferazione delle piante acquatiche, incentivare le fioriture delle specie vegetali, favorire la presenza delle api e di insetti predatori che controllano ed equilibrano la presenza di quelli infestanti. Finita la nidificazione e la produzione di semi da parte delle piante nel mese di agosto e fino all'inverno i fossati saranno sfalciati completamente, per garantire pulizia controllo delle opere idrauliche.

“L'idea è di proseguire e rendere stabile questa pratica ripeterla e migliorarla – afferma l'assessore Raspini – l'aspetto delle mura resta ugualmente molto ordinato lo sfalcio programmato, per permettere in alcuni punti le fioriture, crea effetti estetici molto belli e cibo per le api e le farfalle. Ci accorderemo con la Soprintendenza per collocare una cartellonistica temporanea in alcuni punti e per spiegare ai cittadini la finalità dell'intervento”.

Le erbe alte intorno ai fossati sono habitat ideale per le lucciole che tra maggio e giugno di quest'anno si sono viste a migliaia – come non accadeva da anni - nelle zone più buie degli spalti tra le lunette e le mura che hanno attirato un interesse notevole da parte dei cittadini: in centinaia sono venuti ad ammirarle. È inoltre in corso un'indagine entomologica con esperti del settore per individuare la diversità delle specie di insetti (in particolare di impollinatori) che si trovano nei prati degli spalti. Proprio per aiutare gli impollinatori quest'anno sono stati lasciati dei quadrati di erbe con i fiori. Bastano anche bordure, strisce o quadrati alternati a tratti dove l'erba è tagliata per ospitare farfalle, api, coleotteri e altri insetti e permettere loro di compiere i cicli biologici. In questo ambiente vive una comunità incredibile di invertebrati, pesci e anfibi, durante gli stadi giovanili. Aironi guardabuoi, Garzette, piccoli aironi bianchi, più solitari, dal becco nero e le zampe gialle, fino ai più maestosi Airone cenerino e Airone bianco maggiore, Martin pescatore e cardellino. Le erbe non sfalciate offrono riparo ai nidi che altrimenti sarebbero facilmente razziati dai Gabbiani reali e dalle Cornacchie.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 16 settembre 2021, 16:50

“Qui. Festival del possibile”: tavola rotonda su economia circolare e sostenibilità

Sofidel spa, Terra di Tutti, Cooperativa Nanina e Daccapo Sistema di Riuso Solidale raccontano le infinite possibilità di un’economia incentrata sulla sostenibilità


giovedì, 2 settembre 2021, 16:15

A Lucca un festival sull’ecologia

Presentata questa mattina la prima edizione di "Qui. Festival del possibile" che si svolgerà dal 9 al 25 settembre all'Orto Botanico di Lucca organizzata da Associazione Talea, Immagina e Giungla by S.O.F.A - Shared Office For the Arts


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 12 agosto 2021, 14:53

Il Consorzio diminuisce le emissioni in atmosfera: i dati del bilancio ambientale

Con la manutenzione gentile dei corsi d’acqua, il Consorzio 1 Toscana Nord diminuisce le emissioni in atmosfera. E’ quanto emerge dal bilancio ambientale dell’Ente consortile: che è stato approvato dell’assemblea consortile, contestualmente alla discussione del bilancio consuntivo in programma


martedì, 10 agosto 2021, 11:22

La provincia di Lucca torna a occuparsi di ambiente: quarta in Toscana a recepire il rinnovamento

L'ente di Palazzo Ducale ha dato completa attuazione alla sentenza con la quale la Corte Costituzionale ha restituito alle Province competenza per il rilascio delle autorizzazioni con procedura semplificata per la gestione dei rifiuti e per le sanzioni amministrative in materia ambientale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 17 luglio 2021, 21:40

Lucense, innovazione ed economia circolare: le opportunità per le imprese raccontate in un webinar

"Transizione ecologica e digitale: strumenti finanziari e nuova programmazione europea 2021-2027". È questo il titolo del webinar organizzato da Lucense e Innopaper, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, per lunedì 19 luglio, alle 15


sabato, 10 luglio 2021, 12:30

Tambellini: “Avanti con il nuovo piano rifiuti all'insegna della tecnologia e della sostenibilità"

Il primo cittadino di Lucca, Alessandro Tambellini, commenta con soddisfazione l'annuncio dell'assessore all'ambiente Monia Monni sulla nuova strategia per la trasformazione dei rifiuti indifferenziati


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px