Anno 5°

lunedì, 23 aprile 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Teatro del Giglio

Fondazione Cultura, Del Carlo (Teatro del Giglio): "Si faccia il prima possibile"

lunedì, 16 aprile 2018, 17:30

di eliseo biancalana

Come si trova un avvocato che si occupa di diritto civile e societario alla guida di un teatro di tradizione? "Ma bene, benissimo – ha risposto convinto l'avvocato Gianni Del Carlo, all'anagrafe Giovanni, come ha tenuto a precisare ("ma tutti mi chiamano Gianni" ha poi ammesso rassegnato), 56 anni, amministratore unico del Teatro Del Giglio –. La mia passione è sempre stata legata alla cultura e alle arti, che siano il cinema o il teatro o la musica. Quindi mi sono trovato bene fin da subito". Stamani Del Carlo è stato ascoltato a Palazzo Santini in una riunione convocata congiuntamente dalle commissioni consiliari di indirizzo e controllo sugli enti, aziende e istituzioni partecipate e politiche formative, giovanili e di genere, cultura e sport. Al centro dell'audizione, il discusso progetto per la costituzione di una Fondazione Cultura portato avanti dall'amministrazione Tambellini.

Avvocato Del Carlo, in commissione ha parlato del progetto di una Fondazione Cultura, che dovrebbe unire in un unico ente Teatro Del Giglio, Opera delle Mura e Itinera. Ma a Lucca serve davvero un ente di questo tipo?

Per capire perché si fa questa Fondazione partiamo dallo stato attuale del Teatro del Giglio, che sta attraversando da alcuni anni un periodo favorevole. I rapporti con le altre istituzioni culturali della città (Fondazione Ragghianti, Fondazione Puccini, Istituto Boccherini ecc..) sono ottimi, c'è un clima di collaborazione. Il Teatro è riconosciuto dal pubblico come punto di riferimento (il pubblico lucchese più per la prosa mentre per la lirica abbiamo anche un pubblico che viene da fuori Lucca) ed  è anche centrale per le altre associazioni del territorio. Al Giglio vengono fatte una marea di iniziative, basti pensare ora al Dance Meeting e a Lucca Classica. Enti lirici e teatri di tradizioni lo riconoscono come un partner affidabile. Il Teatro è ora in una condizione di acceleratore premuto e oltre questo non può andare. Al tempo stesso Lucca sta attraversando una fase di riconoscimento turistico condiviso da parte di tutti coloro che vengono in questa città. Tutti ci dicono: "Come è bella Lucca". E vengono a Lucca per cosa? Quali sono i due pilastri? Le Mura e Puccini.

Puccini e il Teatro del Giglio, le Mura e l'Opera delle Mura, è questo il collegamento che porta alla Fondazione?

Mettendo insieme questi enti viene fuori questo ente giuridico, vediamo se sarà una fondazione. In commissione Massimiliano Bindocci (M5S) ha detto di valutare bene se fondazione o no. Comunque, un ente giuridico unico che dovrà svolgere le attività culturali e turistiche per essere motore di sviluppo economico e culturale della città.

Quali sono i tempi per la scelta della forma giuridica e per la costituzione del nuovo ente?

Saranno il comune e l'amministrazione comunale a fare il business plan dove verranno valutati questi aspetti. Centrale è che il nuovo ente giuridico non può prescindere dalla possibilità d'accedere al FUS, il Fondo Unico per lo Spettacolo. Per i tempi, io mi auguro che si faccia il prima possibile.

I sindacati hanno espresso preoccupazione per il futuro dei lavoratori.

Il Giglio ha 22 dipendenti, senza contare le maschere, che sono 20 con contratto a prestazione. Il direttore del Teatro, Manrico Ferrucci, ha detto stamani che il contratto del nuovo ente giuridico sarà quello dei teatri stabili. Quindi non ci sarà assolutamente nessun tipo di penalizzazioni per i dipendenti. Problemi da questo punto di vista non riesco a vederli.

Quindi il personale non verrà ridimensionato.

Assolutamente no. Anche le sedi di lavoro saranno sempre qui a Lucca.

Tra poco verrà presentato il bilancio del Teatro del Giglio. Come sono messi i conti dei tre soggetti che dovrebbero confluire nel nuovo ente?

Per legge il bilancio deve essere presentato entro il 30 di aprile, siamo nella fase di chiusura. Questi tre soggetti sono sostanzialmente in equilibrio di bilancio.

Sui conti del Giglio è importante il contributo del comune.

Certo. Le entrate del Giglio sono trasparenti e solari. Ci sono i contributi del comune, quelli del ministero, la regione e i biglietti. I biglietti peseranno il 10 per cento. È chiaro a tutti che i teatri in Italia si sorreggono sui finanziamenti pubblici. È così. Certo se hai un'arena di 5mila posti è un altro discorso, ma se hai un teatro di 749 posti... (E i posti disponibili per il pubblico sono di fatto ancora di meno, a causa di esigenze tecniche N.d.R.)

Come vede il rapporto tra Lucca e il suo teatro?

Lo vedo bene. I lucchesi sentono il teatro come qualcosa di proprio, gli vogliono bene al Teatro del Giglio. Non siamo in grado di capire quante persone vengono a teatro ogni anno, però è veramente un pubblico ampio: c'è il pubblico della lirica, quello della danza, quello della prosa...

E il rapporto con la politica? Che impressione ha avuto oggi in commissione?

Tutte le forze politiche in commissione sono consapevoli dell'importanza del Teatro. Colgo positivamente che la minoranza in consiglio comunale, con il consigliere Marco Martinelli (Forza Italia), abbia richiesto un passaggio in commissione per poter discutere dell'ente unico. Lo ritengo importante perché con questo passaggio, se si farà e quando si farà, si rafforza e si definisce una volta per tutte la vocazione turistica e culturale di questa città.

Un'ultima domanda. Di questa stagione teatrale ormai agli sgoccioli, qual è stato il suo spettacolo preferito?

La Fanciulla del West. Direi che ha segnato la stagione 2017-18.

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


teatro del giglio regalo teatro


teatro del giglio stagione 2017-2018


teatro del giglio stagione 2017-2018


Altri articoli in Teatro del Giglio


teatro del giglio stagione 2017-2018


mercoledì, 18 aprile 2018, 09:48

Denis Krief incontra il Teatro del Giglio per un progetto pucciniano

Regista, scenografo, costumista e light designer di fama internazionale, Denis Krief in questi giorni è a Lucca, dove ha incontrato gli operatori e i dirigenti del Teatro del Giglio per sviluppare con loro un progetto artistico dedicato a Giacomo Puccini per la stagione lirica 2018-2019


martedì, 17 aprile 2018, 15:51

Cresce l’attesa per Lo Stallo, spettacolo inedito di Sandro Luporini, storico coautore di Giorgio Gaber

Lo Stallo, un'alternanza di canzoni e monologhi nella tradizione del Teatro Canzone, è il nuovo spettacolo teatrale di Sandro Luporini, pittore e scrittore viareggino che è stato per oltre trent’anni coautore di Giorgio Gaber


teatro del giglio stagione 2017-2018


martedì, 10 aprile 2018, 17:36

“Fuori Misura - Il Leopardi come non ve l’ha mai raccontato nessuno” in scena al teatro del Giglio per il Teatro Ragazzi

Fuori Misura – Il Leopardi come non ve l’ha mai raccontato nessuno, in scena domani alle ore 11 al Teatro del Giglio, è una bizzarra e coinvolgente lezione sul poeta di Recanati, durante la quale si mischieranno poesie, riflessioni personali e interazioni con il giovane pubblico in platea


martedì, 10 aprile 2018, 14:39

Al Teatro del Giglio “Lo stallo”, il nuovo spettacolo teatrale di Sandro Luporini

La prima assoluta de “Lo stallo”, il nuovo spettacolo teatrale di Sandro Luporini, storico coautore di Giorgio Gaber e che con lui ha inventato il Teatro Canzone, si terrà giovedì 19 aprile alle 21 al Teatro del Giglio


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 9 aprile 2018, 14:57

Madama Butterfly al Lirico di Cagliari nell’allestimento del Teatro del Giglio realizzato nel 2004 per il centenario dell’opera

I rapporti tra il Teatro del Giglio e il Lirico di Cagliari si consolidano e si intensificano nel nome di Giacomo Puccini e delle sue opere: dopo La fanciulla del West l’allestimento di Madama Butterfly, realizzato dal Teatro del Giglio nel 2004 per il centenario dell’opera, figura oggi con otto...


domenica, 8 aprile 2018, 18:44

Guzzanti al Teatro del Giglio: "Il documentario è un modo libero per fare cinema"

Così Sabina Guzzanti, oggi, al primo appuntamento del Lucca Film Festival e Europa Cinema 2018 in una conversazione con il pubblico sul cinema, satira e documentario


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px