Anno 7°

mercoledì, 20 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Teatro del Giglio

Tanti applausi per l'"Otello" al Giglio

sabato, 19 gennaio 2019, 08:51

di oriano de ranieri

Semplici e nello stesso tempo elaborati giochi di scena descrivono sul palcoscenico il dramma della gelosia di Otello. E' grazie all'uso sapiente di luci ed ombre che l'opera penultima di Verdi, su libretto di Arrigo Boito, da William Shakespeare corre snella e provoca negli spettatori un senso di vero pur in una vaga dimensione onirica che richiama i grandi pittori del Seicento da Caravaggio a Rembrandt. In questo Cristina Mazzavillani Muti che ha inventato la regia e l'ideazione scenica suggestiva si è rivelata sapiente e ha offerto una degna cornice al capolavoro verdiano, anche guidando gli attori cantanti con efficacia e misura, senza eccessi.

La regista ha dimostrato che le moderne tecnologie danno un tocco in più alle rappresentazioni e si conciliano perfettamente al teatro, anzi rendono più snella la storia. Del resto anche in questo caso la collaborazione tra il teatro del Giglio e l'Alighieri di Ravenna ha dimostrato la sua efficacia. La trilogia d'autunno di Verdi a Ravenna con Nabucco, Rigoletto e Otello ha avuto poco tempo, fa una notevole risonanza per tutto l'insieme "scavando", se così si può dire, su opere diverse che non hanno  nulla di scontato e offrono sempre qualcosa di nuovo ad una rilettura più attenta. Otello è stato come un dono al nostro teatro in cui non era stato più rappresentato da cinquantacinque anni. L'orchestra giovanile Luigi Cherubini si è rivelata una volta di più perfetta.

Bravissimi i giovani professori sotto la direzione del maestro Nicola Paszkowski. Magistrale la scena iniziale della tempesta con quadri musicali di colore arditi, resi meravigliosamente da tutti. Poi  irrompe sulla scena il coro lirico marchigiano "Vincenzo Bellini" diretto dal maestro Martino Faggiani e da Massimo Fiocchi Malaspina. Una folla guidata da una regia perfetta e arriva Otello, il tenore georgiano Mikheil Sheshaberidze con un superbo "Esultate!" E' noto che il ruolo del protagonista è impervio, esige una tessitura musicale difficile. Pochi sono stati grandi nella figura del Moro, ricordiamo Del Monaco e Domingo. Eppure il tenore georgiano è stato bravissimo e certamente farà parlare di sé. Bravissima anche in Desdemona Elisa Balbo che ha sostenuto con grande padronanza un ruolo altrettanto difficile anche come attrice. Grande dolcezza e bravura ne "La canzon del salice" e nell'Ave Maria. Bravissimo anche Jago, il male personificato che muove tutto il dramma abilmente manovrando la gelosia di Otello. Perfetto nella famosa aria"Credo in un Dio crudel".

Bravi tutti gli interpreti: Giuseppe Tommaso in Cassio, Giacomo Leone in Roderigo, Ion Stancu in Lodovico, Paolo Gatti in Montano, Andrea Pistolesi: un araldo. Brava anche Antonella Carpenito nella fida Emilia. Ricordiamo anche il light design Vincent Longuemare e Alessandro Lai per i costumi. Bravissimo il coro delle voci bianche del teatro del Giglio e della cappella di S.Cecilia di Lucca diretto da Sara Matteucci. Ricordiamo i "DanzActori" Trilogia d'autunno: Alessandro Bartolini, Francesca De Lorenzi, Ivan Gessaroli, Mirko Guerrini, Giorgia Massaro, Ivan Merlo, Chiara Nicastro, Lorenzo Felice Tassiello. Direzione di scena Luigia Maria Barilone, maestri di sala Alessandro Benigni, Davide Cavalli.

Tanti applausi da un pubblico entusiasta per uno spettacolo veramente splendido. Tra gli spettatori tanti elogi per il cast impeccabile che ci ha offerto un grande Verdi. Domani pomeriggio 20 gennaio alle 16 la replica.


Questo articolo è stato letto volte.


tearto del giglio Lucia di Lammermoor


teatro del giglio mediterranea


teatro del giglio regalo teatro


Altri articoli in Teatro del Giglio


teatro del giglio stagione 2018-2019


martedì, 19 febbraio 2019, 16:01

Lucia di Lammermoor, il capolavoro romantico di Donizetti, in scena al Giglio

Il capolavoro romantico di Gaetano Donizetti, Lucia di Lammermmor, va in scena al Teatro del Giglio venerdì 22 febbraio alle 20.30 e domenica 24 febbraio alle 16 nel nuovo allestimento realizzato dal Teatro di Pisa in coproduzione con Opéra NiceCôte d’Azur, e nuova è la coproduzione che vede insieme a...


lunedì, 18 febbraio 2019, 16:16

Ma che danza è questa? Incontro teorico-pratico condotto da Aline Nari per imparare a vedere e sentire la danza

Che emozioni mi suscita un danzatore che salta? E la danza acrobatica di un breaker? L’eleganza è solo nella danza classica? Come danza chi è preoccupato? E chi è contento? Al di là degli stili e dei codici, i corpi danzanti comunicano alla parte più istintiva del nostro essere ed...


sabato, 16 febbraio 2019, 10:14

Marco Paolini narra il mito di Ulisse al Giglio

È andato in scena ieri sera al Teatro del Giglio "Nel tempo degli dei. Il calzolaio di Ulisse" di Marco Paolini e Francesco Niccolini, che ha visto il noto drammaturgo e attore veneto nei panni del mitico eroe della "Odissea", il poema omerico che narra il difficile ritorno in patria...


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:05

"Le donne nell’opera di Giacomo Puccini”: Lorenzo D’Andrea espone al Teatro del Giglio

La mostra, allestita nel foyer del teatro del Giglio, sarà inaugurata questo pomeriggio alle 17.30 e rimarrà aperta (a ingresso gratuito) esclusivamente nei giorni e negli orari di spettacolo da venerdì 15 febbraio a domenica 17 marzo.


giovedì, 14 febbraio 2019, 13:53

Il Teatro del Giglio si stringe al suo direttore artistico per la scomparsa della madre

Il Teatro del Giglio si stringe attorno al suo Direttore Artistico, colpito dalla recente scomparsa della madre. L'amministratore unico Giovanni Del Carlo, il direttore generale Manrico Ferrucci e i dipendenti tutti porgono le più sincere e sentite condoglianze ad Aldo Tarabella e alla sua famiglia


lunedì, 11 febbraio 2019, 17:38

Marco Paolini al Teatro del Giglio con lo spettacolo "Nel tempo degli dèi. Il calzolaio di Ulisse"

È un Ulisse che ha molto vissuto, viaggiato e sofferto quello portato in scena da Marco Paolini nello spettacolo Nel tempo degli dèi; uomo ormai anziano, da più di vent’anni lontano dalla sua casa, Itaca, giunto quasi al termine della sua esistenza terrena, Ulisse continua a essere un mentitore, ama...


teatro del giglio stagione 2018-2019