Anno XI 
Mercoledì 6 Luglio 2022
- GIORNALE NON VACCINATO

Scritto da Redazione
Ultime notizie brevi
22 Maggio 2022

Visite: 223

Non si ferma l’emorragia di medici che, sempre più demotivati, lasciano il pronto-soccorso procurando – non per colpa loro – un grandissimo rischio per i cittadini ai quali viene tolto un servizio fondamentale.

“Un altro professionista si è dimesso dal pronto-soccorso del San Luca, arrivando così alla stima di 11 medici mancanti nel reparto di emergenza – afferma il Senatore di Forza Italia Massimo Mallegni che da sempre rivendica una migliore gestione politico-sanitaria – Stesso discorso vale per il Versilia, dove mancano 7 medici”.

“Questa dinamica è la chiara dimostrazione di una gestione sanitaria targata Pd che per troppo tempo non è riuscito a garantire un servizio fondamentale, creando solo ulteriore caos. La restrizione sugli investimenti, la diminuzione delle assunzioni, la cancellazione dei reparti, l’impossibilità di fare diagnostica sono solo esempi di anni di pazzia gestionale della sanità”, prosegue l’azzurro.

“Adesso le cose devono cambiare: è impensabile che, come ricorda anche il nostro capolista a Lucca, il Dott. Alessandro Di Vito, il personale del pronto-soccorso del San Luca se ne vada a causa della mancata programmazione e pianificazione delle risorse, delle non assunzioni a tempo indeterminato e, quindi, l’aumento del precariato. Ma non è solo questo: le condizioni di lavoro sono diventate invivibili con turni massacranti, impossibilità di conciliare lavoro e vita familiare e, di conseguenza, un altissimo rischio professionale”, prosegue il Senatore Mallegni.

“È inutile stupirsi della fuga dei medici quando questi sono trattati come numeri, senza nessuna garanzia concreta e completamente demotivati da una gestione improvvisata. La cosa va avanti da troppi anni ed è il momento di cambiare: i pronto soccorso devono necessariamente riportati al loro ruolo istituzionale, di urgenza e di emergenza”, continua l’azzurro.

“Non possiamo permetterci che i dem continuino a mettere in pericolo la salute dei lucchesi, come non possiamo permetterci di vedere professionisti trattati senza umanità: abbiamo la fortuna di avere come capolista un professionista, che ogni giorno vive e vede cosa concretamente succede all’interno di quel reparto. Basta, quindi, con le scelte prese sui fogli di carta: l’impegno improrogabile è quello di risolvere i problemi dall’interno, rimodulando le condizioni dei lavoratori e dando loro la motivazione che questa gestione indecente ha inevitabilmente tolto”, conclude Mallegni che proprio il 3 giugno prossimo sarà in visita al San Luca per toccare con mano queste problematiche.

“Forza Italia è sempre stata vicino ai cittadini e su questo tema ancora di più: rischiare sulla pelle dei cittadini a causa di scelte politiche vantaggiose è un grandissimo pericolo per tutta la comunità e noi faremo di tutto per tutelare i lucchesi e tornare a una gestione “sana” e sicura”.

Pin It
Del Picchia orologeria
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIMI ARTICOLI

Improvvisamente, all'indirizzo di posta elettronica, giunge una richiesta alquanto anomala proveniente, addirittura, dalla California e inviataci da un vecchio amico di Mario Rocchi, critico d'arte e collega, collaboratore del quotidiano La Nazione e persona, semplicemente, unica

Dopo l'uscita in tutto il mondo dell'album di inediti "Ho sognato pecore elettriche/I dreamed of electric sheep", PFM – Premiata Forneria Marconi torna a suonare dal vivo con un tour

Il gruppo consiliare di FdI Lucca e il partito commentano i risultati del voto e l'imminente insediamento dell'amministrazione comunale targata centrodestra, previsto per la prossima settimana

Grande partecipazione ieri sera all'inaugurazione degli impianti sportivi all'oratorio di San Colombano dopo gli interventi di riqualificazione e di nuova realizzazione realizzati dalla parrocchia di San Colombano con il contributo del comune, nell'ambito di un bando rivolto ai soggetti del "privato sociale" per la realizzazione, la riqualificazione e la valorizzazione di luoghi di comunità, spazi di aggregazione e beni comuni, ed il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e del Rotary Club Montecarlo-Piana di Lucca

Spazio disponibilie

Il tutor sulla via Morianese resta dov'è. La provincia però vuole rivalutare il sistema di monitoraggio della velocità, fermo restando che sulla strada vige il limite di 50 km/h, e valuta anche l'utilizzo a intermittenza dell'impianto, in modo da tararlo chirurgicamente sui flussi di traffico

Domenica 10 luglio, all'ex Ospedale Psichiatrico di Maggiano, Lucca, la Fondazione Mario Tobino, in partenariato con la Società Medico Chirurgica Lucchese, l'Associazione Lucchese Arte e Psicologia e l'Associazione di promozione sociale Archimede, e con la collaborazione di Grapevine Editions, organizzala seconda edizione di La Vita è una bella festa, evento culturale, artistico e conviviale con finalità solidaristiche per i progetti della Caritas diocesana di Lucca

Il leader di Difendere Lucca avrà sicuramente il dicastero all'attività sportiva ed è una scelta azzeccata. Meno, molto meno sarebbe accoppiarla con l'assessorato alla cultura, per tanti motivi, ma, soprattutto, perché per la cultura serve una figura di alto e ampio spessore

Sono in tutto 84 i progetti accolti nell’ambito del bando Sport e Socializzazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Spazio disponibilie

Così il consigliere comunale Valerio Biagini, visibilmente contrariato di una situazione che si protrae da mesi

Quattro serate il 7, 14, 21 e 28 in concomitanza con i saldi. Pomini: "Che sia l'edizione della vera ripartenza"

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Ricevitoria sottopoggio - 160
Spazio disponibilie
Duetto - 160
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie