Anno XI 
Sabato 22 Giugno 2024
- GIORNALE NON VACCINATO
polonia
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Cronaca
20 Novembre 2023

Visite: 496

Che fine ha fatto il tavolo dell’inclusione?”. La domanda viene rivolta direttamente al sindaco Mario Pardini dal presidente dell’associazione Luccasenzabarriere ODV, Domenico Passalacqua.

Il tavolo dell’inclusione, un tempo conosciuto come tavolo della disabiltà - spiega Passalacqua - è nato nel 2014 per dare voce a chi una voce, storicamente, non ha mai avuto. Diretto prima dagli assessori al sociale, Ilaria Vietina, Lucia Del Chiaro e Valeria Giglioli, e dal presidente della commissione sociale, Pilade Ciardetti, si è consolidato sempre di più, ha redatto un regolamento e ha nominato una vicepresidente, la dottoressa Simona Torlai.

Durante gli anni il tavolo si riuniva con regolarità - circa ogni 40 giorni -, discutendo di volta in volta argomenti diversi e specifici con l’obiettivo di fornire all’amministrazione comunale un supporto e un’indicazione per operare le scelte più consapevoli in termini di accessibilità e inclusività.

Ecco, tutto questo, purtroppo non esiste più. L’attuale amministrazione ha convocato il tavolo lo scorso novembre 2022, presentandosi e promettendo continuità. Poi il niente. Io stesso ho sollecitato un incontro, avvenuto poi nel maggio 2023. Molti dei temi discussi con il tavolo dell’inclusione sono ormai spariti: l’avvio della scuola per gli studenti e le studentesse con disabilità, progetti, il PEBA (piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche), tutto tace. Era stato avviato anche il percorso per realizzare una piscina ludico-motoria, il cui progetto è stato poi bloccato, ma anche di questo non sappiamo più niente.

La domanda - prosegue Passalacqua - sorge spontanea. Cosa si sta facendo, concretamente, per il sociale? Purtroppo né noi né i cittadini che hanno bisogno di una presenza rassicurante accanto sappiamo rispondere. Ci troviamo a dover contestare dopo le scelte dell’amministrazione - com’è avvenuto per il servizio di bike sharing - piuttosto che lavorare insieme prima di compiere determinate scelte. Se fosse stato convocato, il tavolo dell’inclusione avrebbe indicato la strada migliore per proporre in città il servizio di bike sharing rispettando anche chi ha scarsa mobilità.

Chiediamo - conclude Passalacqua - che il tavolo venga riconvocato il prima possibile: il rischio è quello di perdere tutto il lavoro compiuto in questi anni”.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Inaugura domenica 23 giugno 2024, alle ore 18, al Palazzo delle Esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca (in 

Conferenza della professoressa Chiara Franceschini che si terrà al Museo Nazionale di Villa Guinigi giovedì 27 giugno…

Spazio disponibilie

La campagna intorno è piena di silenzio, pochi attimi e la musica assordante dell’8 cilindri Ford comincia a risuonare…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Bocciata dal Tar la richiesta di sospensiva proposta dai comitati di Porcari contro l’impianto di riciclo…

E' in fase di approvazione l'aggiornamento 2024 del Programma comunale degli impianti di telefonia mobile. Dopo 

Martedì 25 giugno all'Informagiovani di via delle Trombe ci sarà il quinto appuntamento del ciclo Come stai?, serie di incontri gratuiti e su appuntamento, rivolti a…

Riparte il progetto "IN musica Per il Sociale", avviato da INPS e Roma Tre Orchestra. La terza edizione…

Spazio disponibilie

Sabato 13 luglio dalle 16 alle 21 appuntamento con l'iniziativa culturale e artistica Fossi dell'arte in piazza San…

Altopascio sempre più pulita: proseguono con successo le operazioni di decoro urbano per la cittadina del Tau,…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie