Anno XI 
Martedì 23 Aprile 2024
- GIORNALE NON VACCINATO

Scritto da Redazione
Politica
20 Febbraio 2024

Visite: 600

Il presidente del coordinamento nazionale cittadini romeni in Italia (CNCRI), Stefan Stanasel, è stato ricevuto a Palazzo Orsetti questa mattina (martedi 20 febbraio) dal sindaco di Lucca Mario Pardini. Facevano parte della delegazione in visita anche il vice presidente del CNCRI Petru Scurtu, il coordinatore regionale di CNCRI Toscana Popa George e il vice presidente del Consiglio comunale di Prato Claudiu Stanasel. Durante l’incontro – a cui hanno partecipato anche l’assessore comunale Moreno Bruni ed il consigliere comunale Diego Carnini - ha avuto luogo uno scambio di doni istituzionali tra il presidente Stanasel ed il primo cittadino.

“L’incontro di oggi con presidente Stanasel vuole sottolineare la vicinanza fra l’amministrazione e la comunità di cittadini romeni presenti in gran numero nel comune e nella provincia di Lucca – ha dichiarato il sindaco -, a consolidare legami e collaborazioni ed a sottolinearne l’importanza nel contesto sociale della comunità”.

“La nostra visita istituzionale al Comune di Lucca fa parte di un ciclo di incontri a livello nazionale nei comuni capoluogo di provincia e nelle regioni di tutta la penisola – ha dichiarato Stefan Stanasel -. Nel Comune di Lucca vivono oltre 1800 cittadini romeni che salgono a oltre 7500 in tutta la provincia. La nostra presenza a Lucca e nella sua provincia è una testimonianza della nostra volontà di contribuire attivamente alla prosperità di questo territorio. Noi cittadini romeni vogliamo partecipare attivamente alla vita sociale, economica e culturale di Lucca perché la consideriamo come una prima casa, visto che molti dei nostri figli sono nati qui. Attraverso la partecipazione vogliamo dare un contributo concreto come comunità partner dell’amministrazione comunale per dimostrare che siamo un grande valore aggiunto per tutto il territorio lucchese. La nostra comunità, a livello nazionale, rappresenta la seconda forza lavoro come numero dopo i cittadini italiani, parla la seconda lingua più parlata in Italia dopo la lingua italiana e contribuisce con il due per cento al PIL annuale nazionale. Questo incontro è un passo fondamentale verso il riconoscimento del contributo positivo che i nostri cittadini portano a Lucca, non solo come lavoratori ma come parte integrante del tessuto sociale e culturale di questa meravigliosa città. Ringrazio il sindaco di Lucca per la bellissima accoglienza ed assicuro la nostra piena disponibilità a lavorare insieme per la crescita di questo territorio”.

 

Pin It
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

25 aprile ad Altopascio: in piazza della Magione si festeggia la Liberazione. L'evento, che avrà inizio alle 10, prevede la deposizione…

Spazio disponibilie

Continuano le presentazioni del nuovo romanzo di Lamberto Giusti dal titolo “Il ribelle” edito da LifeBooks. Si tratta di…

E' in programma martedì 23 aprile dalle 9,30 a Palazzo Ducale (sala Ademollo) la Conferenza politica della rete europea delle Province: CEPLI. L'appuntamento è…

Spazio disponibilie

Una festa di piazza, per celebrare, insieme, il 25 aprile. L'appuntamento, voluto dal Comitato popolare San Francesco e dall'associazione Catecholamina Garage in…

"La parte del sondaggio di Demopolis che prende in considerazione il provvedimento coercitivo della Regione sulla questione dell'utilizzo…

Spazio disponibilie

Mercoledì 10 aprile alle ore 17.30 a Villa Bottini di Lucca verrà inaugurata la mostra di pittura e…

Si avvisa che il centro Cittadinanza il "Bucaneve" rimarrà chiuso da giovedì 25 aprile a mercoledì 1 maggio compreso. Il…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Duetto - 160
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie