Anno XI 
Martedì 23 Aprile 2024
- GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
polonia
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Rubriche
25 Febbraio 2020

Visite: 168

La scelta delle attrezzature per pizzeria è di fondamentale importanza se si ha intenzione di avviare una attività imprenditoriale con una pizzeria. Per saperne di più in merito a questo argomento abbiamo contattato il team di Ristodesk, e-commerce specializzato proprio nella fornitura di macchinari, utensili e strumenti per la ristorazione: il catalogo di questo store virtuale, infatti, mette a disposizione una vasta gamma di prodotti per i bar, per le pasticcerie, per i ristoranti, per gli alberghi e, appunto, per le pizzerie.

Grazie per aver accettato di rispondere alle nostre domande. Qual è il punto di partenza per la scelta delle attrezzature di una pizzeria?

Non si può che iniziare, ovviamente, dal forno. Molto diffusi in questo momento sono i forni a legna, che possono essere dotati di una o più camere di cottura: ciascuna camera, in base al modello, è in grado di accogliere un numero di pizze variabile tra 4 e 8. Il forno a legna, d’altro canto, deve essere realizzato in maniera specifica per la cottura della pizza; questo vuol dire che occorre comprare un prefabbricato a norma. Inoltre il forno a legna presuppone una gestione piuttosto impegnativa e non è così facile da usare: occorre la presenza di un pizzaiolo esperto.

Ci sono alternative?

Nella scelta del forno possono essere presi in considerazione i forni rotanti, che si caratterizzano per la presenza di un piano di cottura di forma rotonda, che ruotando in modo continuo, favorisce una cottura omogenea di tutte le pizze che di trovano al suo interno. Sono meno diffusi, invece, i forni con alimentazione a gas, il cui difetto principale è rappresentato dai consumi piuttosto elevati. Abbastanza simili ai forni elettrici, essi comprendono una o più camere. Il costo del gas è una variabile da valutare, soprattutto in relazione alle spese richieste per i rifornimenti di legna o per i consumi di energia elettrica. Ma è importante non concentrarsi solo sul forno, poiché ci sono molti altri strumenti a cui pensare.

Quali sono?

Un rapido elenco deve tenere conto di un lavello a doppia vasca, di un bancone in acciaio inox e di un banco pizza in granito o in marmo su cui andrà stesa la pizza. Per la conservazione degli alimenti nel tempo c’è bisogno di una vetrina refrigerata porta ingredienti per il condimento delle pizze, ma non ci si deve dimenticare degli armadietti in cui tenere i detersivi e i medicinali, del taglia mozzarella e del tagliaverdure professionale. La lista della spesa include, ancora, gli armadi frigoriferi professionali, che devono assicurare una temperatura stabile intorno ai 4 gradi. Per quel che riguarda le impastatrici, si può scegliere tra i modelli a spirale e quelli a bracci tuffanti.

In che modo ci si può fare aiutare dalla tecnologia per la gestione di una pizzeria?

Oggi nel settore della ristorazione conviene servirsi di software dedicati che permettano di prendere le ordinazioni, sia d’asporto che al tavolo: essi si basano su un sistema telematico e possono essere gestiti attraverso palmari di piccole dimensioni molto pratici che funzionano da remoto. Una volta che l’ordinazione è stata presa, questa viene inviata direttamente in cucina. Ciò garantisce che gli ordini non si accavallino l’uno sull’altro e, soprattutto, che vengano rispettate le tempistiche di attesa. Un software di questo genere consente di monitorare i prodotti che vengono venduti e di eseguire con facilità tutti i conteggi: sono sufficienti pochi clic per sapere quanti coperti sono stati serviti, quante pizze sono state preparate, quante bevande sono state vendute, e così via.

Di cos’altro c’è bisogno in una pizzeria?

La differenza tra una pizzeria d’asporto e un locale che prevede posti a sedere riguarda i vari attrezzi per la sala, dalle posate ai bicchieri, dalle sedie ai tavoli. In tutti i casi, però, occorre provvedere al rifornimento della minuteria per una pizzeria, che comprende un mestolo per il pomodoro, un tagliapizza, un apriscatole, una pala per la pizza, le vaschette in acciaio inox per la salsa di pomodoro e gli ingredienti delle farciture, un setaccio per la farina e un raschietto. Non devono mancare, poi, le pedane per la conservazione della farina e una friggitrice, che può essere elettrica o a gas a seconda dei casi.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

25 aprile ad Altopascio: in piazza della Magione si festeggia la Liberazione. L'evento, che avrà inizio alle 10, prevede la deposizione…

Spazio disponibilie

Continuano le presentazioni del nuovo romanzo di Lamberto Giusti dal titolo “Il ribelle” edito da LifeBooks. Si tratta di…

E' in programma martedì 23 aprile dalle 9,30 a Palazzo Ducale (sala Ademollo) la Conferenza politica della rete europea delle Province: CEPLI. L'appuntamento è…

Spazio disponibilie

Una festa di piazza, per celebrare, insieme, il 25 aprile. L'appuntamento, voluto dal Comitato popolare San Francesco e dall'associazione Catecholamina Garage in…

"La parte del sondaggio di Demopolis che prende in considerazione il provvedimento coercitivo della Regione sulla questione dell'utilizzo…

Spazio disponibilie

Mercoledì 10 aprile alle ore 17.30 a Villa Bottini di Lucca verrà inaugurata la mostra di pittura e…

Si avvisa che il centro Cittadinanza il "Bucaneve" rimarrà chiuso da giovedì 25 aprile a mercoledì 1 maggio compreso. Il…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie