Anno XI 
Lunedì 22 Aprile 2024
- GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da aldo grandi
Ce n'è anche per Cecco a cena
07 Maggio 2023

Visite: 21330

Ce ne eravamo già accorti all'inizio di questa amministrazione, durante le prime sedute di consiglio comunale. Tra i consiglieri dell'opposizione ce n'era uno, in particolare, che aveva a tratti un atteggiamento politico da prima donna, che interveniva su tutto anche quando avrebbe fatto meglio a stare zitto, soprattutto perché non se ne sentiva affatto non solo il bisogno, ma nemmeno se ne intravedeva la ragione. Interventi fini a se stessi, a volte, che sembravano solamente voler riaffermare una presenza politica che nessuno, tra l'altro, si era mai sognato di mettere in discussione. Stiamo parlando del capogruppo di Sinistra Con Daniele Bianucci (nella foto), uno dei più 'arrabbiati', uno che pretende di avere la parola giusta al momento giusto, che becca un po' di qui e un po' di là contro la maggioranza e, in particolare, contro qualche esponente contro cui ha sempre qualcosa da dire. Buon per lui che, a quanto pare, vive la politica con una passione e una dedizione straordinarie che non sono assolutamente da biasimare se fossero sorrette da una umiltà e da una preparazione storico-culturale adeguate cosa che, alla luce di quanto accaduto nell'ultimo comunicato, abbiamo il diritto di dubitare. Quasi tutti i testi che ci arrivano a nome e per conto dei gruppi consiliari dell'opposizione vengono inviati via mail proprio dal giovane esponente di Sinistra Con e la cosa ci fa pensare e credere che sia lui l'autore degli stessi altrimenti non se ne comprenderebbe la ragione. Ebbene, nel documento che voleva essere un atto di solidarietà verso Ilaria Vietina ad avviso della sinistra bersagliata in malo modo dalla maggioranza in questi ultimi giorni, Bianucci e, di conseguenza, tutte le liste che a lui si sono affidate, hanno fatto una figura che definire di merda è, senza dubbio, un eufemismo.

E questo non solo e non tanto per quello che hanno scritto, ma, senza ombra di dubbio, per il significato politico-culturale-storico della bestemmia pronunciata. Bianucci è nato nel 1980 e quando cominciò ad intendere e volere, probabilmente, delle Brigate Rosse sì e no aveva letto da qualche parte chissà dove. Peccato, perché uno come lui, così massimalista e schierato a sinistra, non può permettersi - e ce ne sono a migliaia - di non conoscere la storia e il passato, soprattutto se colorati di rosso vermiglio. Il consigliere comunale di Sinistra Con, nella sua foga - ma il capogruppo dell'opposizione è lui o Francesco Raspini?, perché, a volte, non ce ne rendiamo conto - ha definito squadrista il famoso motto colpirne uno per educarne cento. Bianucci è uno di quelli, e alla corte della Elly Schlein ce n'è stata una immediata moltiplicazione sullo stile dei pani e dei pesci di evangelica memoria, che vede il fascismo anche dove non c'è mai stato anzi, è uno di quelli che si ciba di antifascismo a colazione, pranzo e cena nonostante siano trascorsi oltre ottanta anni dalla sua caduta. E ci mette una foga incredibile al punto che, se non fosse che sappiamo discernere, si potrebbe pensare che sotto casa ci siano già le squadracce fasciste pronte ad assalirci. Niente di più falso.

In questo caso, Bianucci ha preso fischi per fiaschi, lucciole per lanterne, in sostanza non ci ha capito una mazza. Infatti, quella frase, se avesse avuto anche un minimo di superficiale cultura storica, avrebbe dovuto sapere che era stata utilizzata dalle Brigate Rosse nel lontano 1972 in occasione del primo sequestro, quello di Idalgo Macchiarini, dirigente della Sit-Siemens che venne preso, chiuso in un furgone, fotografato con un cartello al collo con tanto di stella a cinque punte e, poi, rilasciato dopo averlo tenuto segregato per qualche decina di minuti:

Venerdì alle ore 9 le Brigate rosse hanno arrestato di fronte allo stabilimento della Sit Siemens il dirigente Idalgo Macchiarini - si leggeva nel volantino diffuso all'epoca -  Dopo averlo processato, lo abbiamo consigliato a lasciare al più presto la fabbrica e quindi rilasciato in libertà provvisoria. Macchiarini è un brutto cane rognoso e gli operai lo sanno tutti. Infatti ad ogni corteo interno, tanto per divertirsi un po', vanno su a dargli qualche calcio nel culo per rispondere nel modo giusto alla sua ridicola aria di sfida. Macchiarini difatti è un duro di quelli che ad ogni passo ripetono «Gli operai vanno trattati con la frusta, se no sono sempre lì a rivendicare». Macchiarini però è anche un saggio, egli sa che le forze reazionarie che fanno capo a quel piccoli, ministro delle Partecipazioni statali e fiero sostenitore della destra nazionale, lo considerano «patrimonio intoccabile della nazione». Per questo egli le sostiene con le parole e coi fatti. Macchiarini dunque, a suo modo e al suo livello, è un responsabile della guerra che la borghesia ha scatenato su tutti i fronti e su tutti gli aspetti della vita produttiva e sociale delle masse. Per questo abbiamo inteso render celebre, celebrando la sua mediocrità, questo funzionario della reazione che, a differenza delle Sam non butta bombe contro lapidi partigiane o sedi di partiti democratici ma colpisce direttamente, quotidianamente, con metodo, la classe operaia al suo cuore: la colpisce nella sua lotta incessante per la sopravvivenza e il potere. Alla guerra rispondiamo con la guerra, alla guerra su tutti i fronti con la guerra su tutti i fronti, alla repressione armata con la guerriglia

Insieme al comunicato delle Br c'era anche una foto scattata nel furgone dove Macchiarini era stato tenuto prigioniero: due pistole alla testa e un cartello con su scritta la celebre frase che Bianucci, probabilmente, non ricordava o non aveva mai letto né sentito: Mordi e fuggi. Niente resterà impunito! Colpiscine 1 per educarne 100! Tutto il potere al popolo armato.

Oggi pomeriggio in consiglio comunale ci auguriamo che qualcuno, tra le file del centrodestra, prenda spunto da questa figuraccia per far comprendere all'opposizione e allo stesso Bianucci che a tenere la bocca chiusa, in particolare quando si è ignoranti di ciò che si dice o si scrive, ci si guadagna sempre. In fondo e a dispetto di una Sinistra che ha sempre affibbiato la responsabilità dell'ignoranza e dell'assenza di cultura alla società e alle classi dominanti, essa - l'ignoranza - non può essere un diritto come quelli che il giovane virgulto della Sinistra lucchese si vanta di difendere da chissà quale minaccia che, peraltro, vede solo lui insieme ad altri quattro gatti - ma è sempre una colpa, in particolare quando ad averla sono personaggi politici che della conoscenza dovrebbero fare un'esigenza irrinunciabile.

Saremo brutali: anche quando vorremmo evitare di 'sparare', come scriveva Mario Tronti padre dell'operaismo, senza lacrime per le rose, c'è sempre qualcuno che ci fornisce terreno fertile per non perdere il vizio.

Pin It
avv-chiara-francesconi 400
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Si avvisa che il centro Cittadinanza il "Bucaneve" rimarrà chiuso da giovedì 25 aprile a mercoledì 1 maggio compreso. Il…

Da martedì 23 a martedì 30 aprile, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, con esclusione dei giorni festivi,…

Spazio disponibilie

Prosegue nei tempi previsti il cantiere per il ripristino di via di Castagnori, nel tratto della strada a poca…

Un fine settimana a portata di tutti a Montecarlo tra banchi, mostre e giochi quello che…

Spazio disponibilie

Programma delle serata di formazione-informazione 23-24 aprile alle 21 presso il Parco Scientifico di Segromigno in Monte 44/a. Come…

Difendere Lucca sarà presente questo sabato (20 aprile) a Nozzano, in Piazza della Libertà, con un gazebo informativo…

«E' con grande dispiacere che apprendo la notizia della scomparsa di Marcello Parducci, un uomo, un intellettuale che…

Spazio disponibilie

Sostenibilità, innovazione, ricerca e impresa. Ecco le parole chiave di “Pianeta Terra Tech. Innovation for life”, l’evento…

Geal SpA comunica che a causa di lavori sulla rete idrica, il giorno 22 aprile dalle ore 10 alle ore 15 potrà essere sospesa l'erogazione dell'acqua…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie