Anno XI 
Lunedì 22 Aprile 2024
- GIORNALE NON VACCINATO

Scritto da Redazione
Ultime notizie brevi
15 Novembre 2023

Visite: 246

Paolo Boccia è nato a Firenze e quando aveva solo 16 anni, in un terribile incidente di moto, ha perso la vista. La sua vita è ovviamente cambiata in modo radicale quel giorno, ma grazie ad una grandissima tenacia e, soprattutto, ad un inguaribile ottimismo, è andata avanti in modo straordinario, trasformando Paolo nell'uomo che è oggi. Un uomo che da oltre trent'anni, con grande passione e talento, fa il fisioterapista all'ospedale fiorentino di Careggi, e che, per un periodo altrettanto lungo, ha avuto un'agenzia di management dello spettacolo, lavorando con artisti come Enrico Ruggeri e Francesco De Gregori, Irene Grandi e Aleandro Baldi, per citarne solo alcuni. Tra il lavoro del giorno e quello della notte, è riuscito anche a trovare l'amore, e adesso è sposato con Chiara e insieme hanno una figlia, Rachele, che ha portato nuove, fortissime emozioni nella vita di Paolo. Infine, ci sono le passioni di sempre, il calcio e le automobili per prime, ma anche gli animali e i viaggi, che fa tutte le volte che può.

Questa lunga avventura, iniziata con uno schianto in moto, e arrivata ad oggi, tra sfide, paure e tante soddisfazioni, Paolo Boccia ha deciso di raccontarla nel libro Dal mio punto di vista, pubblicato dalla casa editrice Le Lettere, che mercoledì 22 novembre 2023 verrà presentato a Lucca, da Olio su Tavola, bistrot e galleria d'arte nel cuore della città (via del Battistero 38, ore 18.00). Ad incontrare l'autore e a condurre la serata ci sarà Emanuela Gennai.

"Quando tutto intorno a te diventa improvvisamente buio, non ti resta altro da fare che trovare modo nuovo di vedere le cose, di costruirti una strada che non solo ti dia uno scopo e un posto nella società, ma che ti faccia anche sentire felice, soddisfatto, appagato di quello che hai e di quello che sei. Certo le difficoltà ci sono, e non sono poche, non ci si nasconde dietro a un dito, ma si possono e si devono superare. Abbattersi non serve. Dal mio punto di vista, ci sono due modi di affrontare gli ostacoli: prenderli di petto o aggirarli. Ogni volta la battaglia è diversa e non ci sono ricette, ma quello che conta è la voglia – direi quasi la caparbietà – di voler andare oltre impedimenti e complicazioni, la determinazione a non farsi fermare, a vedere il lato positivo delle cose, a pensare che il bicchiere non solo è mezzo pieno, ma che si può riempire ancora di più. Ogni giorno va vissuto con intensità e solarità, mirando sempre a nuovi traguardi. Per me ci sono state la musica, che è diventata anche un lavoro e mi ha messo in contatto con artisti famosi e con dilettanti pieni di entusiasmo, e la fisioterapia, che è il lavoro che faccio con passione per l'aiuto che riesco a dare agli altri con le mie mani, che sprigionano energia. Poi ci sono state le donne. Tanti amori, tante storie, tanti incontri. Alla fine, ho trovato quella speciale, che mi ha fatto sentire completo e appagato: ci siamo sposati e abbiamo una figlia magnifica. Dal mio punto di vista, questo è il vero successo".

 

Paolo Boccia è nato nel 1968 a Firenze, dove vive ancora oggi, ma la sua famiglia ha origini del sud. Un incidente di moto gli ha fatto perdere la vista nel 1984, a soli 16 anni. Ha conseguito la laurea in fisioterapia e lavora presso l'ospedale CTO di Firenze dal 1990. Coltiva le sue passioni con entusiasmo: le auto, gli animali, in particolare i cani, e i viaggi che gli permettono di conoscere costumi, sapori e profumi del mondo, ma soprattutto la musica. Ha iniziato giovanissimo a trasmettere come speaker in radio, per poi fondare, nel 1991, l'agenzia di management Master Star. E' sposato con Chiara e dalla loro unione, ne 2014, è nata Rachele. Dal mio punto di vista è il suo primo libro.

 

 

Pin It
Del Picchia orologeria
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIMI ARTICOLI

Si apre un nuovo capitolo nella già notevole storia de La Dogana: dopo anni di soddisfazioni in quel di Altopascio, il ristorante di Fabio Riccardo e Mirko Galligani sbarca per la prima volta a Lucca, pronto a diventare un punto di riferimento per il centro storico e oltre con i suoi salumi, le sue colazioni dolci e salate e tutto quanto ha da offrire

La Regular Season nel girone C di serie C Mc Donald's Porcari la chiude con il diciottesimo successo stagionale espugnando anche il palasport Ester ed Astrid di Cecina, vincendo in scioltezza contro la Baia del Marinaio 3-1 (16-25/ 21-25/ 25-22/ 17-25), chiudendo al primo posto

Bcl - College Borgomanero  28/23 – 50/51 – 75/72 – 101/85 28/23 –…

L'intreccio tra la vita amorosa e le opere di Vincenzo Bellini sul grande schermo dell'auditorium del Conservatorio "Boccherini".

Spazio disponibilie

I gruppi di maggioranza intervengono sulle contraddizioni interne al Pd su Piano Operativo e Geal. “È evidente che il partito democratico si trovi in uno stato confusionale non solo nazionale, ma anche locale. Le divisioni al suo interno però portano ad un ulteriore scadimento del dibattito politico, da cui la città e il suo governo dovrebbero rimanere fuori”

Luca Benedetti è il nuovo Team Manager della società Le Mura Spring. Dopo una lunga permanenza come tecnico all'interno della compagine societaria, arriva questo meritato riconoscimento dell'esperienza acquisita

Oggi 21 aprile, ad un anno dalla feroce aggressione che portò alla morte di Barbara Capovani, i colleghi e gli…

Va in archivio una brutta stagione, la prima dell'era Bulgarella senza aver conquistato i tanti ambiti play-off. Troppo forte la formazione gialloblù che si trova al terzo posto in classifica

Spazio disponibilie

Delusione. E’ questo il sentimento che pervade l’ambiente gialloblu al termine della sfida con Viareggio nella fase play-off del campionato di serie C

Di nuovo successi per gli Sbandieratori e Musici “Città di Lucca” al V Torneo Gallicanese…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Duetto - 160
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie