Anno XI 
Domenica 27 Novembre 2022
- GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da aldo grandi
Ce n'è anche per Cecco a cena
06 Novembre 2022

Visite: 545

Che il mondo stia andando alla rovescia e che l'umanità, almeno qui in Europa e, soprattutto, in Italia, sia governata non dal buonsenso, ma da una nuova razza per niente in via di estinzione, quella dei burocrati e politicanti da strapazzo lautamente retribuiti, è un'evidenza inconfutabile. Dopo averci preso, letteralmente, per il culo con la storia dei vaccini che avrebbero debellato il virus impedendo di contrarlo - abbiamo visto tutti che si tratta di una enorme stronzata - adesso dobbiamo registrare il divieto imposto a chi accenderà, durante i mesi freddi, caminetti o stufe. Il tutto perché, hanno scoperto i genialoidi che bazzicano i corridoi dei palazzi del potere a 8 mila euro al mese, inquinerebbero l'aria. Così, scopriamo, incredibile, ma vero, che i nostri nonni, bisnonni, trisnonni insomma, i nostri antenati che per secoli hanno arrostito legna da ardere in casa per riscaldarsi, erano degli inquinatori di altissimo livello. Peccato, però, che respiravano un'aria così pulita che più pulita non si può. Già, ma eliminare le reali cause dell'inquinamento atmosferico e della cattiva qualità dell'aria sarebbe troppo, soprattutto, perché implicherebbe una totale revisione dei profitti delle grandi concentrazioni industriali e, dicono, un radicale peggioramento del sistema di vita a cui siamo abituati. Prendiamo, ad esempio, la situazione della Piana di Lucca dove ci sono sicuramente migliaia di case che 'vomitano' fumo dal caminetto. Cattivissimi esempi di inquinamento? Può darsi, ma perché non guardiamo al costante inquinamento atmosferico prodotto dalle ciminiere delle industrie cartarie della zona che sputano fuori ogni secondo fumi a go-go?

Già, non si può e non possono aprire bocca i sindaci, guarda caso tutti di centrosinistra, i quali, adesso, si trovano nei casini per dover applicare una legge che ha stabilito l'ente Regione verniciato dello stesso colore. Ossia, dovranno spedire la polizia municipale a casa della gente per verificare che venga rispettato il divieto. Ma vi rendete conto? Invece di chiudere le cartiere che sono responsabili quelle sì, di inquinamento massiccio, vanno a rompere i coglioni alla povera gente che non sa più come tirare avanti o che, magari, accende una volta l'anno il caminetto per sentirsi un po' meno sola in un mondo sempre più freddo e non certo per colpa dell'energia ad alto costo.

Ci hanno detto e c'è anche, fin troppi, chi ci ha creduto, che i vaccini avrebbero impedito il contagio. Siamo alla quinta dose - ma quante ne hanno acquistate dalla Pfizer o da altre case farmaceutiche facendo fare profitti enormi? - e ancora non si capisce dove andremo a finire. Appare evidente l'opposto e noi ne siamo l'esempio: niente vaccino, due contagi ridicoli per gli effetti, nessun problema né paura collaterali. Dicevamo, appunto, che dopo il Covid adesso ci raccontano che i caminetti inquinano l'aria e vanno tenuti spenti. E le cartiere allora? E le industrie? Quando gli obblighi sono contro il buonsenso, l'unico modo che l'essere umano ha di rivendicare la propria esistenza è quello di violarli e non accettarli, ma in un mondo sempre più governato da chi sta dietro le scrivanie, sarà sempre più difficile riuscire a vivere all'insegna dell'evidenza. Lo abbiamo detto molte volte e siamo sempre gli unici a ripeterlo: se vogliamo andare avanti dobbiamo tornare indietro.

Pin It
avv-chiara-francesconi 400
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Martedì 29 novembre, in occasione del 98° anniversario della morte di Giacomo Puccini, il Puccini Museum - Casa natale è…

Stamani, in Via Beccheria, a Lucca, gazebo di Fdi alla presenza del sottosegretario di Stato al ministero…

Spazio disponibilie

Appuntamento da non perdere alla libreria Ubik Lucca, oggi sabato 26 novembre alle ore 17:30 dove è in programma…

Lunga vita a Bohème, Tosca, Madama Butterfly, Fanciulla del West e Turandot: i cinque grandi lecci di Villa Bottini: è…

Spazio disponibilie

Una serie di iniziative organizzate, insieme ad enti, associazioni e forze dell’ordine, per sensibilizzare la cittadinanza contro la violenza di…

Anche i centri trasfusionali di Lucca, Castelnuovo Garfagnana e Barga hanno partecipato alle manifestazioni organizzate ieri (venerdì 25 novembre)…

Si è svolta ieri pomeriggio a Lucca (venerdì 25 novembre), in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro…

Giovanni Ricci presidente di commissione statuto e regolamenti ordinamento trasparenza e partecipazione e consigliere comunale del Comune di Lucca: Ieri in…

Spazio disponibilie

L’importanza della prevenzione. Lunedì 28 novembre alle 21 la Fondazione Giuseppe…

Gli abitanti della frazione di Antraccoli segnalano le condizioni di pericolosità della via romana per i cittadini che necessariamentedevono…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie