Anno XI 
Mercoledì 21 Febbraio 2024
- GIORNALE NON VACCINATO
polonia
Spazio disponibilie

Scritto da claudio polonia
Cronaca
01 Ottobre 2023

Visite: 1072

L’assessore Barsanti continua a rilasciare interviste e a fare dichiarazioni… e noi come Real Academy Lucca siamo costretti a continuare a fare precisazioni e dare chiarimenti per smentire le sue affermazioni: sempre più tendenziose, denigratorie, non imparziali e gratuitamente accusatorie.

L’assessore, sempre in merito a San Cassiano, ha dichiarato più volte che “i tentativi di dialogo sono falliti e gli abusi non sono atavici, ma commessi nel corso del nostro mandato”: bugie!

Punto uno: è vero che i tentativi di dialogo sono falliti, ma bisogna vedere da quale parte vengono visti. Infatti, è stato il Comune a non voler mai dialogare con noi. Come già in altre sedi chiarito, la nostra società, sin dallo scorso anno, ha tentato in tutti i modi di avere incontri sia con gli uffici, che con l’amministrazione comunale. Tutti i nostri tentativi di dialogo sono stati vani. Solo un incontro ci è stato accordato, a cose già decise. Quindi oggi l’assessore di che dialogo parla? A che tipo di dialogo si riferisce? Perché da parte nostra abbiamo sempre voluto dialogare, come dimostrano le innumerevoli pec e richieste inviate per avere incontri e convocare tavoli tecnici: richieste mai accolte, se non il 5 giugno 2023… quindi, a procedimento di revoca già in stato avanzato. Senza dimenticare che l’amministrazione comunale – in primis Barsanti – è stata invitata a più riprese a presenziare alle varie conferenze stampa, ma nessuno è mai venuto.

Punto due: l’assessore sostiene che gli abusi sarebbero stati commessi nel corso dell’attuale mandato. E questa affermazione dimostra (ancora una volta) che evidentemente ha capito poco di come stanno effettivamente le cose. Le irregolarità, infatti, risalgono a parecchi anni fa, probabilmente sin dall’origine, e sono da rinvenire nello stesso impianto per come fu realizzato dal comune, visto che abbiamo casualmente scoperto solo a cose fatte che l’impianto che ci è stato consegnato non possiede il certificato di regolarità urbanistico-edilizia e risulta difforme dalle planimetrie di progetto. Quindi Barsanti come fa a sostenere che gli abusi (o presunti tali) sono stati eseguiti nel corso dell’attuale mandato?     

Ma andiamo avanti… L’assessore continua a sbandierare il fatto che incontrerà insieme al sindaco “i poco più di 80 tesserati FIGC”, definendole addirittura “vittime”. Allora voglio chiedere all’assessore e al sindaco: come mai quando la Real Academy Lucca mesi fa ha chiesto di incontrarvi vi siete sempre negati e oggi invece – guarda un po' – siete voi che vorreste addirittura incontrare i nostri tesserati? Vorrei ricordare che i tesserati (tra l’altro tutti minorenni) sono tali in quanto facenti parte di una società. Quindi, semmai l’assessore ed il sindaco incontreranno i tesserati insieme a genitori e società…

A proposito: chissà se stavolta Barsanti incontrerà davvero i ragazzi?! Visto che anche in un’altra occasione aveva affermato addirittura di aver già incontrato i ragazzi, per poi essere puntualmente smentito dagli stessi uffici comunali il giorno dopo… 

E anche qui, BUGIE! Intanto i ragazzi tesserati sono più di 100 (130 se contiamo anche lo staff tecnico); anzi, sono solo più di 100 perché avrebbero potuto essere molti di più se l’assessore Barsanti avesse detto la verità sin dall’inizio, anziché denigrare e screditare volutamente la nostra società per far allontanare tesserati e persone interessate. Basti pensare che lo scorso anno eravamo oltre 200 ed avevamo avuto interessamenti per altrettanti tesseramenti potenziali. Ma forse l’assessore preferisce che i ragazzi vadano a giocare nelle società lucchesi “amiche e serie”, quelle con cui lui può programmare di sanare gli abusi, quelle che non realizzano le migliorie negli impianti e tengono le tribune in piedi legate agli alberi con le corde; anziché nelle società che investo veramente per il bene dei ragazzi. Ma vuoi vedere che alla fine l’assessore ce l’ha con Polonia perché è napoletano?!

Tra l’altro, mi permetto di dire, che l’assessore è anche offensivo nel definire “vittime” i tesserati della nostra società. Ma come si permette? E sarebbero vittime di cosa o di chi? Cosa intende l’assessore? Cosa significa “vittime”? Chi ha scelto di tesserarsi con noi evidentemente non si è fatto condizionare, sposando pienamente il nostro progetto. Prova ne è il fatto che spontaneamente è nato il “Comitato genitori impianto sportivo San Cassiano a Vico”. 

L’assessore addirittura avrebbe già individuato due papabili alternative all’impianto di San Cassiano: uno sarebbe l’impianto di Via Matteotti a Sant’Anna e l’altro quello di Santa Maria a Colle (nelle immagini). Ma queste strutture sono regolari e pronte per ospitare gli oltre 100 tesserati della Real Academy Lucca? Ma l’assessore lo sa che una eventuale riprogrammazione andrà fatta con la nostra società? L’assessore lo sa che i nostri allenamenti si svolgono su tre fasce orarie, di cui due pomeridiane/notturne, e quindi è necessario avere un impianto di illuminazione adeguato (oltre che regolare e certificato…)

L’assessore ha pensato alla nuova logistica che dovrebbero affrontare le famiglie ed i ragazzi? A tale scopo ci siamo recati nel pomeriggio del 30 settembre presso le strutture ed abbiamo constatato la non adeguatezza delle stesse, come si può notare dalle foto. Senza sottovalutare il fatto che sono due impianti molto lontani da quello attuale utilizzato dai ragazzi: l’assessore ha pensato ai disagi che causerà alla famiglie dei tesserati dislocando i campi da gioco così distanti dagli attuali? 

Vorrei fare presente all’assessore che la Real Academy Lucca ha ben 8 squadre e non 3 come da lui affermato; questo in quanto la nostra società ha anche la scuola calcio, ma forse l’assessore anche di questo non è al corrente. Consiglierei all’assessore, prima di fare certe dichiarazioni, di informarsi correttamente presso la sezione della FIGC di Lucca, anziché continuare con tentativi subdoli e con sotterfugi a provare ad avere informazioni (anche riservate) sulla nostra società…

Leggo, poi, nel prosieguo dell’intervista, che il Comune valuterà le sanatorie degli abusi presenti sugli altri campi di concerto con le società concessionarie. Ed allora continuo a chiedere: perché le nostre richieste non sono mai state considerate ed invece l’assessore continua a dire che con le altre società faranno le cose in collaborazione? E poi devo anche leggere che non c’è disparità… Ma ne siamo sicuri che non ci sia disparità? A me sembra che la “caccia all’uomo” Polonia stia continuando su ogni fronte. Eppure non risco a capire il motivo, né qualcuno me lo ha ancora spiegato.   

E sono bugie anche quelle sulle presunte mancate comunicazioni degli interventi e delle migliorie proposte in fase di gara: la nostra società ha sempre trasmesso ogni documentazione, relazione e certificazione relative ai lavori ed alle migliorie fatte: tutto sempre alla luce del giorno ed in piena regola.

Ed è un’altra, grossolana, bugia anche quella relativa al fatto che Polonia era a conoscenza dello stato in cui versava l’impianto quando ha firmato la concessione, tanto che il verbale di consegna è stato firmato con riserva di integrazione e la richiesta di decurtare la somma di euro 18.000 circa a fronte dei lavori che erano necessari a rendere l’impianto quantomeno accessibile, viste le pessime condizioni in cui è stato consegnato.

Questo perché tra la partecipazione alla gara e la data di consegna è decorso quasi un anno: ovvio è che le condizioni cambiano… Però Barsanti nulla dice sul fatto che il comune ha accordato di rinunciare ai 18.000 euro di canoni, avvalorando così quanto fatto presente al momento della consegna. E Barsanti nulla dice sul fatto che l’impianto è stato messo a gara senza conformità urbanistico-edilizia e con delle difformità tra il realizzato e il progetto approvato. Perché Barsanti omette di chiarire queste cose? Come mai in tutte le interviste che ha rilasciato non ha mai chiarito questi punti?

Ed ancora, bugie sopra bugie circa la asserita intempestiva presentazione delle memorie difensive: la Real Academy Lucca ha presentato memorie e chiarimenti. Il fatto che non le abbia presentate subito è dovuto a due fatti: il mancato accoglimento delle nostre richieste di accesso agli atti per poterci difendere adeguatamente e le nostre continue richieste di incontro accolte solamente dopo tante insistenze ad a ridosso della scadenza dei termini per presentare le memorie. Anzi, su questo punto una precisazione va fatta in maniera più specifica: come risulta dai documenti, l’ufficio edilizia sportiva già in data 14 febbraio 2023 (quindi prima dell’avvio del procedimento di revoca) aveva rilasciato il nulla osta in merito a padel, torri faro e campi in sintetico e lo aveva trasmesso il giorno seguente all’ufficio sport. E lì si vede che si è arenato… visto che l’ufficio sport lo avrebbe poi dovuto trasmettere alla Real Academy Lucca.

Ma – guarda caso – questa trasmissione non è mai avvenuta… E, cosa ancora peggiore, è che la nostra società solo casualmente, e solo a seguito di un accesso agli atti avente ad oggetto altro, è venuta a conoscenza di questo documento. Documento che, tra l’altro, risulta essere stato trasmesso dal comune alla Procura: e allora mi chiedo e chiedo all’assessore Barsanti: siamo sicuri che siamo noi quelli non collaborativi? Siamo sicuri che in questa vicenda non ci sia disparità di trattamento? 

Anzi, proprio a dimostrare la palese disparità di trattamento, vorrei chiedere all’assessore Barsanti: come mai nell’intervista rilasciata ha detto che i questionari sugli interventi degli altri impianti ritardano ad arrivare e sono necessari solleciti? Come mai invece in questi casi non vengono fatti rispettare i temini di legge e non sono stati avviati procedimenti di revoca? Come mai in questi casi gli uffici non sono così rapidi e solerti nelle contestazioni e nelle revoche?

E allora l’assessore Barsanti è più “sceriffo” o più “Pinocchio”? Ai posteri l’ardua sentenza…!

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Sono tre ragazzi lucchesi che hanno dato vita a un progetto originale e interessante: la riproposizione di sonorità…

Spazio disponibilie

Convocare consigli comunali straordinari e aperti per commemorare la figura di Alexey Navalny, “il più coraggioso ed eroico avversario…

Il Comune di Lucca ha posizionato in piazza San Salvatore, dove prima stazionavano i mezzi della Misericordia, nuove panchine e…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Vittorio Fantozzi, consigliere regionale di Fratelli d'Italia, dice la sua a proposito dell'incattivirsi dell'armosfera politica a Lucca e…

Sabato 24 febbraio dalle ore 19 presso le sale parrocchiali della chiesa di Monte San Quirico si svolgerà…

Da martedì 20 febbraio alle ore 21, sul canale youtube della Diocesi di Lucca, iniziano gli appuntamenti dei martedì…

Spazio disponibilie

A causa di una temporanea occupazione di suolo pubblico legato al cantiere in corso per la riqualificazione di piazza del…

Quattro grandi personaggi sportivi stasera a Capannori alla nuova presentazione del libro scritto da Paolo Bottari sull’ex calciatore…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie