Anno XI 
Mercoledì 17 Agosto 2022
- GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da aldo grandi
Enogastronomia
04 Agosto 2022

Visite: 1084

Ogni locale, ristorante o similare, per andare avanti e, possibilmente, al meglio, ha bisogno di avere qualcuno a timone che sappia tenere la giusta rotta. A volte, una persona sola non basta e ce ne vogliono il doppio o anche di più. A LeClub La Fornace, ad esempio, ci sono due... comandanti, il direttore di sala Andrea Anzilotti, 48 anni, pesciatino doc e il cuoco Ersilio Luongo, 55 anni di Borgo a Buggiano. Sono loro i responsabili di un progetto nel quale patron Antonio Melissano, imprenditore con il vizio e il gusto della cucina e della ristorazione, ha puntato per ripetere anche a Lucca il successo che analoga iniziativa gli ha arriso a Uzzano.

Questo ristorante ha aperto i battenti sulla via Sarzanese al numero civico 55 e lo ha fatto presentandosi al pubblico con uno stile ed una eleganza decisamente sorprendenti per una zona che potremmo definire, senza sbagliare, abbastanza popolare come S. Anna ai confini con S. Angelo in Campo. Ma Melissano ha voluto scommettere proprio sulla capacità di allestire un luogo con charme e gusto che sappia, con la qualità del cibo abbinata a quella del vino, accogliere chiunque voglia trascorrere una serata all'insegna della convivialità, ma anche della buona musica dal vivo, ma mai invasiva.

E' certamente una scommessa rischiosa, perché la qualità del pesce offerto, la presenza quotidiana di prodotti non facilmente reperibili e appetibili per tutti coloro che amano, ad esempio, il crudo - provate il crudo imperiale - o anche l'astice e la catalana, richiedono un target indubbiamente medio-alto, ma che, realmente, invoglia a provare almeno una volta l'ebbrezza e la rilassatezza che, allo stesso empo, questo ambiente sa regalare.

Arredi retrò e in stile, pareti colorate d'altri tempi che si mischiano con ritratti contemporanei, un servizio non semplice da trovare fuori le mura grazie alla professionalità dello staff. E se le cose si misurano non dalla grandezza né dall'appariscenza, fatevi portare in tavola le patatine fritte, ma delicatissime, cucinate direttamente da Ersilio Luongo.

Chef Ersilio ha frequentato, in gioventù, l'istituto alberghiero di Montecatini, una fucina di grandi chef che hanno reso famosa nel mondo la cucina italiana. Dopo il diploma, ha iniziato a lavorare al famoso Corsaro Verde di Montecatini dove, ricorda, nel fine settimana poteva arrivare a cena Sirio Maccioni, un grandissimo della gastronomia italiana e mondiale, nato a Montecatini Terme, il quale, a settembre, era solito ordinare il filetto all'alpina con i funghi porcini sopra.

Luongo, dopo il servizio militare alla mensa ufficiali - ovvio che i soldati non si meritavano una cucina analoga a quella dei superiori - alla Cecchignola, di nuovo al Corsaro Verde quindi al Continental di Tirrenia e, ancora, a Il Ritrovino di Pescia fino a quando Melissano gli ha chiesto di mettersi ai fornelli de La Fornace di Uzzano dove, adesso, lavora a pranzo per poi trasferirsi la sera a Lucca qui sulla Sarzanese.

Il suo piatto preferito? Ce lo racconta direttamente lui specificando che si... trova fuori menu: Spaghetti alla granseola, sì, quel crostaceo enorme, ma dalle due chele lunghe e uguali, per grandezza, alle zampe e che usa per afferrare le prede. Uno spicchio d'aglio e un po' di prezzemolo a soffriggere aggiungendo la polpa del granchio quindi bagnare con del cognac. Si mette poi del bisque, del brodo di pesce in realtà in questo caso ottenuto e filtrato dopo aver passato al setaccio il carapace dei crostacei (gamberi, scampi, carote e pomodoro). A metà cottura della pasta, via il tuffo nel sugo e si amalgama fino a completa cottura.

La filosofia in cucina di Ersilio Luongo? Semplice, accontentare la clientela e, accontentandola, accontentare se stessi. 

E se chef Ersilio se ne sta ai fornelli nel suo regno ossia la cucina, ad accogliere il commensale, professionalmente impeccabile, distaccato il giusto, ma, in realtà, pronto ad accontentare le richieste e soddisfare le esigenze gustative, sta Andrea Anzilotti, 48 anni, di Pescia, cameriere, come ama definirsi lui stesso, da una vita, cresciuto in una famiglia pesciatina doc che gestiva un alimentari e un ristorante. Ebbene, adesso Anzilotti è direttore di sala e ha avuto una lunga esperienza al ristorante L'Olivo in via Arancio, il locale di Antonella Antonini e del marito Corrado Petretti. Prima sei anni poi, dopo una interruzione, altri cinque. Anzilotti è cresciuto alla corte di Iacopo Vannini, chef a Villa Garzoni a Collodi, uno storico monumento nazionale nel quale si organizzano eventi di alto spessore culturale e non solo. "E' stata una esperienza importante - spiega Anzilotti - che mi ha fatto crescere moltissimo. Eravamo aperti tutti i giorni, dai matrimoni agli incontri più prestigiosi ho respirato davvero un'aria e un'atmosfera professionale che mi hanno aiutato a crescere moltissimo. A La Fornace di Uzzano come direttore di sala e adesso Melissano mi ha voluto anche qui per avviare il nuovissimo locale di Lucca".

"La mia filosofia al lavoro? - dice Anzilotti - Quella della vecchia accoglienza, far sentire le persone a casa, coccolarle. Adesso si tende solo a fare i numeri e a buttare dentro gente, io non sono assolutamente d'accordo. Per questo abbiamo questa piccola sala con soli 40 posti a sedere, proprio per accentuare la qualità dell'accoglienza e di tutto ciò che la circonda".

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

EstatecinemA con le sue proiezioni sotto le stelle nel parco di Villa Bottini prosegue fino all’11 settembre, con quattro settimane…

Il comune di Lucca comunica che nelle prossime settimane verrà attivato un piano per la tutela e la…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Venerdì 19 agosto è in programma l'ultimo dei tre incontri del ciclo "Obiettivo su Viareggio".

E’ stata fissata a lunedì 22 agosto alle ore 20.00 la scadenza per la presentazione di liste e candidati per…

Spazio disponibilie

La Lucchese 1905 comunica che prosegue la campagna abbonamenti ‘Insieme Con Voi’.Le tessere potranno essere acquistate dai tifosi rossoneri…

Prosegue la campagna di pagamento del Bonus 200 euro da parte dell'Inps. Come stabilito dalla circolare 73/2022, nel mese…

Profondo cordoglio per la scomparsa di Valerio Mennini da parte dei parlamentari toscani di Forza Italia Sen. Massimo Mallegni e Roberto Berardi e On. Deborah Bergamini ed Erica Mazzetti,…

Si chiama MAST e sta per Museo di Altopascio Spedale del Tau: un percorso museale completamente accessibile sulla storia di Altopascio, che potrebbe…

Spazio disponibilie

Ci lascia "il re delle scarpe". Sabato mattina è morto all'età di 90 anni Bruno Magnelli, noto imprenditore nel settore…

La società Lucchese 1905 comunica che l'incarico di team manager per questa stagione è stato affidato a Mauro Matteoni. Moreno…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie